VENEZIA 77/The Book of Vision apre la SIC

Sarà “The Book of Vision” di Carlo S. Hintermann il film d’apertura della 35° edizione della Settimana Internazionale della Critica, sezione autonoma e parallela organizzata dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI)  nell’ambito della 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.  

Il film, che si avvale della produzione esecutiva di Terrence Malick, è una coproduzione internazionale fra Citrullo International (Gerardo Panichi), Entre Chien et Loup (Belgio) e Luminous Arts Productions (UK) con Rai Cinema e il sostegno della Direzione Generale Cinema e di Trentino Film Commission.

Il film è un viaggio affascinante attraverso il passato e il presente, la vita e la morte, il dolore più profondo e l’amore incondizionato, che ha come riferimento, spiega Carlo Hintermann, “i film fantasy degli anni ’80 e ’90 con i quali sono cresciuto, da I Goonies a Labyrinth, da La Storia infinita a Ritorno al futuro... Il meccanismo è lo stesso: aprire una porta verso una dimensione inaspettata, verso il fantastico. Dal punto di vista visivo sia la parte contemporanea che quella del passato tengono conto di questa porta: ogni luogo, ogni oggetto, ogni azione ha una valenza ambigua, in bilico tra due dimensioni.” 

Sia il cast tecnico che quello artistico vantano nomi di prim’ordine.

Direttore della fotografia è Joerg Widmer, collaboratore di Wim Wenders, Quentin Tarantino, Michael Haneke, Roman Polanski e Bela Tarr, lo scenografo è David Crank, che ha firmato le scenografie de  Il Petroliere, The Master,  Vizio di forma di Paul Thomas Anderson, ha collaborato anche con Steven Spielberg per  Lincoln e con Terrence Malick in  The New World, The Tree of Life e  To the Wonder.
I costumi sono curati da Mariano Tufano, David di Donatello per Nuovomondo,  che ha lavorato in un grande numero di film italiani e internazionali ( Il Piccolo Mondo Antico, L’importanza di chiamarsi Ernesto, La passione di Cristo, Tristano e Isolda)

Altro nome italiano, fra gli attori del cast internazionale, è quello di Filippo Nigro, che affianca Charles Dance, attore inglese star della serie TV  Game of Thrones,  Lotte Verbeek, (The Black List, Outlander, I Borgia),  Sverrir Gudnason protagonista di Borg McEnroe,  Isolda Dychauk I Borgia, Faust, TwoGirls).  

Nella sezione: News