VENEZIA 70./Zoran fa centro con il pubblico

Trionfo a Venezia per  “Zoran, il mio nipote scemo” di Matteo Oleotto: il film ha vinto il Premio del Pubblico RaroVideo per il miglior film della 28. Settimana Internazionale della Critica (5 mila euro),  e la seconda edizione del Premio Schermi di Qualità (riconoscimento   all’opera di produzione italiana,  giudicata maggiormente rappresentativa ai fini della programmazione delle sale aderenti al Progetto Schermi di Qualità). Il protagonista del film, Giuseppe Battiston, ha ricevuto la Menzione della Federazione dei Critici del Mediterraneo (Fedeora).

E’ il primo film interamente Made in FVG – dal regista all’attore protagonista alle locations al  produttore maggioritario ( Igor Princic per Transmedia) –  che è anche distribuito da aziende del Friuli Venezia Giulia ( Tucker Film per l’Italia e Slingshot Films per l’estero).  E’ anche la prima co-produzione organica tra Italia e Slovenia ( Staragara è il co-produttore minoritario)

“Zoran, il mio nipote scemo” E’ è una case history cui Cinema & Video International ha dedicato un focus.
Si tratta di un modello di produzione fortemente territoriale e nello stesso tempo europea. Non stupisce che alla proiezione del film alla Settimana della Critica fosse presente la Presidente della Giunta Regionale del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, la quale nella conferenza stampa tenuta al Lido ha mostrato un nuovo approccio al settore audiovisivo da parte del governo regionale, parlando di “investimento”, e non di semplice sostegno.
”Zoran, il mio nipote scemo” uscirà in sala il 14 novembre, distribuito da Tucker Film.

Nella sezione: News