direttore Paolo Di Maira

VALLE D’AOSTA/ Terra di serie

“L’estate scorsa gli attori confermavano che venivano fermati spesso da turisti che dicevano di essere  venuti anche per visitare i luoghi della serie, alcuni dei quali sono ormai iconici: il teatro Romano, il caffè Nazionale di piazza Chanoux, le porte pretoriane, Piazza Caveri…”. Così  Alessandra Miletto, direttrice di Film Commission Vallée d’Aoste, commenta il successo di “Rocco Schiavone” all’indomani della messa in onda su Rai Due dei nuovi episodi della quarta stagione della serie noir con protagonista il vicequestore romano ( Marco Giallini) trapiantato ad Aosta di cui la regione ha molto beneficiato in termini di impatto turistico. “Grazie anche a questo – aggiunge – la Valle sta diventando un po’ più ‘terra di serie’: in marzo “Sopravvissuti”, una coproduzione italo-franco-tedesca (Rodeo Drive in collaborazione con Rai Fiction, ZDF, Cinètèvè), diretta da Carmine Elia e interpretata da Lino Guanciale e Barbara Bobulova, che si gira fra Roma e Genova, ha ambientato una parte a Gressoney: le riprese si sono svolte sulla neve e in interni.” 

Fra settembre e ottobre Aosta ha interpretato la Svizzera nella serie “La Fuggitiva” diretta da Carlo Carlei e interpretata da Vittoria Puccini (produzione Leone Cinematografica) e attualmente disponibile su Rai Play.

Articolo precedenteTRENTINO/ Esordio green
Articolo successivoPIEMONTE / Set tedesco sul lago

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION

Newsletter