direttore Paolo Di Maira

TOSCANA/Dalle fabbriche ai salotti

Concluse a Piombino le riprese di “Acciaio”, il lungometraggio tratto dall’omonimo romanzo di Silvia Avallone (vincitore del Premio Strega), diretto da Stefano Mordini e prodotto da Palomar, un’altra storia di adolescenza è approdata a Firenze a fine settembre: si tratta del film francese “Après mai”, di Olivier Assayas, una coproduzione fra MK2 e Indigo Film.
Sempre a fine settembre il centro di Firenze è stato protagonista di un’altra coproduzione internazionale: “I giardini di Villa Sabrini” di Marco Serafini, una storia di intrighi e colpi di scena che si svolge nei salotti dell’alta borghesia fiorentina. è prodotto dalla Dog’s life di Carlo Macchitella e le emittenti televisive tedesche ARD Degeto e ZDF.

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION

Newsletter