direttore Paolo Di Maira

STORIE/Francescone ti voglio nel mio film

” Ero a Firenze per il matrimonio di Anita Ekberg con l’attore inglese Tony Steel, nel “˜56: fu una cosa organizzata dall’ufficio stampa del film che lui stava girando in Toscana e fu un matrimonio sinceramente un po’ ridicolo. Tutti i giornali inglesi popolari mandarono le loro star giornalistiche ed io ero corrispondente di un giornale un po’ radicale, il “News Chronicle” da cui non avevo avuto nessuna indicazione su come scrivere.
Tornato in albergo, non facendo in tempo a scrivere il pezzo in camera, l’ho inventato mentre lo dettavo per telefono. Un pezzo un po’ “sfottente”, infatti avevo scritto: “Domani sera Tony Steel torna sul vero set cinematografico”.
Poi, uscito dalla cabina telefonica tutto sudato per la fatica di dettare e spiegare i nomi alle telefoniste, vidi Anita scendere le scale.
Mentre stavo bevendo qualcosa al bar lei mi si avvicinò e mi offrì un bicchiere di champagne.
Mi sono trovato questa dea ancora con il vestito bianco del matrimonio e mi sono chiesto: “ma cosa ho fatto? Ho preso in giro questa dea? Mi cacceranno dal giornale!”
Quando, poi, ho intervistato Fellini, nel 1958, gli ho raccontato di questo matrimonio e lui si è molto divertito.
Invece di intervistare io lui, lui ha intervistato me.
Poi mi ha detto: “Francescone “” così mi chiamava – Anita Ekberg ci sarà  anche nel mio film, farà  una conferenza stampa e ti faccio venire a fare il giornalista”

Articolo precedenteGENOVA/Anteprima di Winterbottom
Articolo successivoICONE/La Dolce Vita

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION

Newsletter