direttore Paolo Di Maira

SORRENTO/Il Cinema italiano punta all’estate

di Marco Spagnoli


Il mercato del cinema “˜tiene’, nonostante la crisi economica e “” soprattutto “” nonostante le tante problematiche relative all’eccesso di offerta in determinati periodi dell’anno e alla scarsità  di strutture in alcune zone della penisola, soprattutto a Sud.
Rispetto all’anno precedente, considerando i dati al 23 novembre 2008 e paragonandoli a quelli dello stesso periodo 2007, il mercato del cinema perde l’ 1.57% di incassi e il 4.11% di spettatori.
Un calo “˜fisiologico’ se lo si paragona ai crolli a due cifre di altri consumi. Inoltre, il 2007 era stato l’anno della crescita del 10% del mercato italiano.


A giudicare dai film in offerta nel prossimo anno ci sono tutte le premesse per sperare che il 2009 diventi un anno molto favorevole per l’industria cinematografica.
E sarà  la produzione nazionale a tirare la volata.
Il successo di titoli d’autore come “Gomorra” e “Il Divo”; la fortuna estiva senza precedenti della commedia “Un’ Estate al Mare”, che quest’anno sarà  verosimilmente bissata sempre dai Fratelli Vanzina di “Caraibi Last Minute”; il riscontro più o meno positivo di tutti i film italiani usciti nelle sale fa sì che sia proprio la nostra produzione a rendere particolarmente vitale il mercato.

E non è un caso che proprio il nostro cinema si attesti intorno ad una quota di circa il 30% del Box Office.
Un dato che verrà  confermato nella sua completezza ai primi di gennaio dopo l’uscita, tradizionalmente molto rilevante in termini di gradimento del pubblico, dei film di Natale.


L’ottimismo, dunque, ha dominato la trentunesima edizione delle Giornate Professionali del Cinema di Sorrento dove, ancora una volta, il prodotto italiano in grande spolvero è stato presentato agli esercenti e agli operatori dell’industria cinematografica in maniera intelligente e accattivante.


A fare la parte del leone Medusa e 01, forti di un’offerta la cui spina dorsale è costituita da una lunga serie di titoli nostrani, mescolati ad importanti acquisizioni straniere.


Ma emerge chiaramente che il cinema italiano è presente in forma diversa in quasi tutti i line up presentati nella cittadina campana. Istituto Luce, Lucky Red, Mikado e le “˜americane’ Universal e Warner Bros hanno tutti quanti evidenziato l’importanza di avere nei prodotti italiani nei loro listini per incrementare gli incassi.


Altrettanto rilevante è la consapevolezza di avere finalmente “˜conquistato’ i mesi estivi.
Se, come si pensa, sia il film di Marco Bellocchio “Vincere” che quello di Giuseppe Tornatore “Baaria” saranno selezionati per il Festival di Cannes, la loro uscita in contemporanea con la Croisette potrebbe, forse, bissare i risultati di quest’anno, tanto più che nel 2009 non c’è nessuna contemporaneità  con eventi sportivi rilevanti.
Anche se molto dipenderà  dalle scelte di Cannes e dallo stato di approntamento delle pellicole, la prossima estate potrebbe offrire non poche sorprese in termini commerciali.
Soprattutto, perché oltre alla normale offerta di blockbuster, cinema d’azione e commedie, per la prima volta avremo anche numerosi titoli d’animazione destinati ad un pubblico più adulto.


La fine di maggio vedrà  l’uscita in sala di “Angeli e Demoni” diretto da Ron Howard con Tom Hanks, “Race to Witch Mountain”, “Una Notte al Museo 2: La Fuga” con Ben Stiller, “In the Electric Myst “” L’occhio del ciclone” di Bertand Tavernier; “Manolete” con Adrien Brody e Penelope Cruz.
L’attrice spagnola è la protagonista anche di “Los Abrazos Rotos” diretto da Pedro Almodovar che Warner promette di far uscire in contemporanea ad un’eventuale partecipazione a Cannes.
Stessa sorte dovrebbe toccare a “The Limits of Control” di Jim Jarmusch con Bill Murray, Tilda Swinton, Gael Garcà­a Bernal e John Hurt. A giugno sarà  distribuita, invece, la commedia “The Boat That Rocked” di Richard Curtis con Philip Seymour Hoffman, nonché “Totoro” classico inedito in Italia del maestro Hayao Miyazaki, il manga “Ken il guerriero – La leggenda di Raoul”, “T4: Terminator Salvation”, “Fast & Furious “” Solo Parti Originali”, “Transformers 2 “” la Vendetta del Caduto”.


Anche luglio è un mese importante.
Anzi, forse, come negli anni scorsi è il periodo più importante della stagione.
Il regista di “˜Nightmare before Christmas” Henry Selick firma un titolo in 3D particolarmente interessante: “Coraline”; usciranno nello stesso mese “Outlander”, “2012” il nuovo disaster movie del visionario regista tedesco Roland Emmerich, nonché l’attesissimo “Harry Potter e il principe mezzosangue” il 15 luglio.

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION

Newsletter