direttore Paolo Di Maira

ANIMAZIONE/ Dopo Tolosa, a Cagliari per gli Italian Days

885 i delegati a Tolosa che dal 20 al 23 settembre hanno partecipato al 32° Cartoon Forum, inclusi 267 buyer dei quali 65 online, da 41 paesi. Numeri di successo per la prima grande manifestazione in presenza dedicata interamente all’animazione dopo un’edizione ibrida del festival di Annecy di giugno che l’anno prossimo tornerà, pandemia permettendo, interamente sui canali della Venezia savoiarda ritirandosi da quelli online.

Rai Ragazzi ha ricevuto la nomination quale “Broadcaster of the Year” per la qualità complessiva dell’offerta durante la pandemia e per il sostegno che i due canali Rai Yoyo e Rai Gulp prestano all’audiovisivo indipendente europeo, nel campo delle serie e degli special Tv. Premio andato sorprendentemente al canale fiammingo Ketnet-VRT invece, come sarebbe stato da aspettarsi, al francese France 4. D’altronde la Francia è leader in Europa per la produzione e distribuzione di prodotti in animazione e la maggior parte dei delegati votanti era francese così come la maggior parte dei progetti selezionati (33 su 84). Solo tre i progetti italiani. A bordo de Le incredibili avventure di una famiglia creativa della newcomer romagnolaPanebarco, è salito un decano dell’animazione come Robin Lyons che con Telegael produrrà quella che si annuncia come una divertente serie in 3D, con tanto di urne cinerarie parlanti dei nonni dell’intraprendente protagonista. Fresco look 2D per la piccola Nadia maga in divenire, prescolare della giovane illustratrice Caterina Cappelli, proposto al Forum dal milanese Red Monk che con 100 postazioni in arrivo diventerà così uno degli studi di animazione più grandi in Italia. Terzo titolo italiano Anselmo Wannabe, che presenta in maniera spiritosa ai bambini 26 differenti professioni e lavori che potrebbero fare da grandi, ideato da Massimo Ottoni con design minimalista di Francesco Forti. Un progetto di serie di Ibrido Studio, “creative hub” torinese formato da alcuni ex studenti del CSC animazione fra i quali Victoria Musci, che insieme a Showlab e Rai Ragazzi è in piena produzione dell’ambizioso special “Tufo”. “Anselmo Wannabe” aveva ricevuto la wildcard per il Forum dallo scorso Cartoon Springboard, trampolino per i giovani talenti, la cui prossima edizione si terrà dal 26 al 28 ottobre a Valencia, in Spagna, dove tre nuovi progetti italiani e relativi autori potranno mettersi in luce. Fra questi, “The World of Las” di Francesca Floris & Fabrizio di Palma, ex studenti della NAS, Nuova Animazione Sardegna, il programma ideato dalla Sardegna Film Commission che sostiene il lungometraggio del giovane studio Flora’s Room basato a Oristano. Ed è proprio in Sardegna, a Cagliari, che dal 6 all’8 ottobre si terranno i prossimi Italian Days dell’animazione, ideati da Cartoon Italia con il prezioso supporto della Sardegna Film Commission. Finita la convenzione con la Regione Sardegna e quindi ormai “orfani” del blasonato Cartoon Digital al quale erano abbinati – altro evento business dell’Associazione Cartoon di Bruxelles insieme al Cartoon Forum e allo Springboard, ospitato prima on site a Cagliari nel 2019 e poi online causa pandemia – gli Italian Days proseguono il loro cammino da soli. I riflettori quest’anno sono puntati sugli OTT, che dovendo aumentare a breve la quota di investimenti in produzioni audiovisive europee ed italiane, in applicazione della direttiva europea sui Servizi media audiovisivi (il decreto Smad), sono invitati a Cagliari per conoscere da vicino gli operatori nazionali.

Appuntamento quindi a breve sull’isola, in una lunga cavalcata autunnale, invero la primavera dell’animazione e dell’audiovisivo in generale, che con Tolosa, e ancor prima a Venezia, ha dato prova di quanto la comunità internazionale del cinema e dell’audiovisivo abbia voglia di incontrarsi di nuovo dal vivo. Sebbene con la defezione di importanti player, incontri e anteprime proseguiranno a Cannes con Mipcom e Mipcom Junior (dall’11 al 14 ottobre), al Mia (dal 13 al 17 ottobre) e Festa del cinema di Roma (dal 14 al 24 ottobre), a Lucca Comics & Games (dal 29 ottobre al 1 novembre) che ha già annunciato il sold out di due giorni su quattro nonostante la Bonelli, uno dei principali espositori della fiera, non ci sarà. Il motivo è l’attuale situazione sanitaria che, secondo la casa editrice, non permetterebbe di garantire la sicurezza. Dall’8 ottobre (fino al 30 gennaio 2022) alla Fabbrica del Vapore di Milano è confermata però “Bonelli Story. 80 anni a fumetti”, che si preannuncia come la mostra più ricca mai dedicata ai mitici personaggi della casa editrice che festeggerà così 80 anni di fumetti, da Tex a Dylan Dog, da Nathan Never (di cui ricorre il trentennale) a Zagor (che festeggia 60 anni). Un’occasione per ripercorrerne la storia e scoprirne il futuro, proiettato nel cinema e nei cartoni animati, come la prossima attesa serie su uno dei successi più recenti “Dragonero”, coprodotta con Rai Ragazzi. Uno dei grandi titoli italiani in animazione della prossima stagione tv che fra fumetti, libri illustrati e romanzi porta sul piccolo schermo le storie più coinvolgenti e i titoli più noti in nuove avvincenti versioni. A partire dalla serie “Nina & Olga” in onda dal 27 settembre su Rai Yoyo, dalla penna di Nicoletta Costa, celebre autrice e illustratrice per l’infanzia con oltre 500 albi illustrati pubblicati in Italia e nel mondo, all’universo di Pinocchio. Il più celebre burattino del mondo tornerà prestissimo sulla Rai in ben due versioni animate.

Articoli collegati

- Sponsor - spot_img

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -spot_img

INDUSTRY

- sponsor -spot_img

LOCATION

Newsletter