direttore Paolo Di Maira

SALE / Arrivano altri 20 milioni di euro

Le risorse per il sostegno alle sale cinematografiche aumentano di 20 milioni di euro, arrivando così a un totale di 60 milioni di euro destinati a ristorare i mancati introiti da bigliettazione.

Lo ha annunciato il Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, al momento della firma del decreto con cui è stata incrementata di ulteriori 20 milioni di euro la quota parte di 40 milioni di euro del fondo emergenza spettacolo e cinema, istituito dal Decreto Legge Cura Italia, destinate con i DM del 5 giugno e 10 luglio 2020 al ristoro per i mancati introiti da bigliettazione delle sale cinematografiche. Viene elevato così a 20.000 euro il contributo fisso a ciascuna sala, ai quali si aggiungerà il contributo variabile in base ai mancati introiti.

“Oggi il Ministro ci ha lanciato un altro grande segnale di attenzione e di sostegno. Ha dimostrato di aver recepito il grave stato di crisi in cui versa, oramai da mesi, il settore cinema” ha commentato il Presidente ANEC Mario Lorini

“La buona notizia – ha aggiunto – è che sarà elevato così a 20.000 euro il contributo fisso a ciascuna sala, ai quali si aggiungerà il contributo variabile in base ai mancati introiti – e continua – Si tratta di una vera e propria boccata d’ossigeno per gli esercenti delle sale cinematografiche e che punta soprattutto a difendere le piccole realtà. Siamo in continuo dialogo con il Ministero e quest’azione dimostra che stiamo percorrendo la strada giusta. Segnali rassicuranti che ci dicono di non arrenderci”.

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION