direttore Paolo Di Maira

ROMA LAZIO FC /Il Confronto con le Sovrintendenze

Tra i temi affrontati nel Film Commission Training, quello sui difficili rapporti con le sovrintendenze, è stato per noi particolarmente stimolante.

Roma Lazio Film Commission da subito si è confrontata con le richieste di location sotto la tutela di enti dedicati ai beni culturali, per renderle più accessibili alle produzioni cinematografiche e audiovisive, sin dall’inizio ha interagito con le Sovrintendenze riscontrando la complessità di un’interazione efficace in tal senso.
L’azione di RLFC ha individuato e mostrato agli Enti le opportunità generate da una maggiore apertura di tali siti alle produzioni cinematografiche e audiovisive.

In concreto RLFC si è messa a disposizione delle Sovrintendenze per effettuare una mappatura on line del patrimonio secondo le coordinate richieste dalle produzioni cinematografiche, offrendo inoltre servizi innovativi capaci di intercettare le esigenze delle produzioni e di garantire la salvaguardia delle strutture .

Sarebbe opportuno che le Sovrintendenze avessero una visione condivisa con il settore cinematografico sulle opportunità e sulle modalità di utilizzo di location artistiche e culturali, nella convinzione che rapporti di lungo termine possono determinare benefici economici e promozionali durevoli e sostenibili, sia per le produzioni che per le strutture del patrimonio.

Un patrimonio che può costituire un rilevante valore aggiunto per le riprese sul nostro territorio, soprattutto nei confronti delle produzioni internazionali.

A tale proposito è importante individuare una remunerazione delle location in linea con l’andamento economico del settore produttivo, nazionale e internazionale, rinunciando a elevate tariffe di accesso, alla portata solo di sporadiche produzioni, consentendo invece costi di accesso contenuti, che non scoraggino le produzioni più a basso budget, ma che siano in grado di generare flussi economici in entrata continui e costanti.

Nel nostro territorio, i casi di alcune location hanno dimostrato che non solo è possibile aprire questo tipo di strutture alla produzione cinematografica e audiovisiva, ma che è anche opportuno in quanto in grado di generare nuove occasioni di promozione, sostegno e sviluppo.

Il settore Film Commission, interfaccia tra produzione audiovisiva, risorse territoriali ed istituzioni, è chiamato a dare risposte sempre più sofisticate e unitarie sia alle produzione cinematografiche che nei confronti degli enti territoriali, per sviluppare nuove aree di crescita.

                                                                                                     Cristina Priarone  

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION