direttore Paolo Di Maira

RAI FICTION/I Peanuts sullo schermo

gruppo Peanuts no loghiSarà Lea di Marco Tullio Giordana, acclamato regista de “I cento passi” e “La meglio gioventù”, autore che esprime al meglio quella continuità fra Festa del Cinema di Roma e festival della fiction che promotori e organizzatori tengono a sottolineare, ad aprire la nona edizione del RomaFictionFest, giovedì 11 novembre.
Unica proiezione all’Auditorium della Conciliazione, “Lea” è “una potente ma delicata storia italiana di ‘ndrangheta e ribellione femminile”, dice la coordinatrice artistica Piera Detassis. Un political crime ispirato alla vera storia di Lea Garofalo, coprodotto da Rai Fiction e Bibi Film Tv, che andrà in onda su Rai Uno il 18 novembre.
Ma “Lea” è solo la punta di diamante della presenza Rai Fiction all’interno della rinnovata manifestazione prodotta per la prima volta dalla Fondazione Cinema per Roma.

Nell’edizione che “rispolvera” il Concorso internazionale (l’ultimo fu nel 2010), unico titolo italiano in selezione accanto a 11 titoli di altrettanti Paesi, è una fiction Rai: Limbo di Lucio Pellegrini con Kasia Smutniak nei panni di una reduce da una missione di pace in Afghanistan. Tratto dall’omonimo romanzo di Melania Mazzucco, “Limbo” (prodotto da Fandango) vede nel cast anche Adriano Giannini e Filippo Nigro (sabato 14).
Oltre a “Lea”, altro titolo Rai Fiction Fuori Concorso è Il Sistema di Carmine Elia (prodotto da IIF), una storia che evoca il sistema di fitti intrecci tra alta società e criminalità per la conquista di Roma finito sulle pagine dei giornali e ora nelle aule dei tribunali.
Con Claudio Gioè, Lino Guanciale, Valeria Bilello e Gabriella Pession (venerdì 13).

Tra gli eventi speciali, l’incontro con il cast artistico e tecnico de I Medici , la serie in otto puntate per Rai Uno attualmente in produzione (Lux Vide e Big Light Productions) che racconta l’ascesa della famiglia Medici e il Rinascimento italiano.
Per l’occasione arriverà a Roma il creatore, lo scrittore americano Frank Spotnitz, già produttore di “X-Files” (sabato 14).

Un medico in famiglia – la reunion (domenica 15) è invece il programma che celebra la decima stagione della fortunata serie prodotta con la Publispei. Nella piazza antistante il Cinema Adriano, sede di tutte le proiezioni, si riuniranno tutti gli amati personaggi che si sono avvicendati nel salotto di casa Marini.

Rai Fiction partecipa al RomaFictionFest anche con nove nuove produzioni animate in arrivo prossimamente sulle reti Rai.
Nel 65mo anniversario della nascita dei Peanuts, arrivano in tv i celebri personaggi creati da Charles M. Schulz.
In 500 episodi da 90 secondi Snoopy, Charlie Brown, Linus & co. prendono vita in questa attesissima serie prodotta dalla francese Normaal Animation in collaborazione con Dall’Angelo Pictures.

Dopo essere stato la star dello scorso MipJunior, sbarca a Roma anche l’eroe mascherato più famoso del mondo: Zorro, per la prima volta in CGI.
La grande novità di questa nuova coproduzione di Rai Fiction insieme alla tv pubblica francese, allo studio Cyber Group di Parigi e alla statunitense Zorro Inc., è che il nostro protagonista avrà accanto a sé Ines, la sua sorella gemella.
Con lei e Bernardo, il suo amico fedele, Zorro ritornerà presto a segnare le sue azioni con la Z, il suo celebre marchio di fabbrica.

Festeggia il compleanno con una serie – la quarta – nuova di zecca anche La Pimpa, diretta dallo stesso autore che 40 anni fa l’ha creata, Francesco Tullio-Altan. La cagnolina a pois rossi, accompagnata come sempre dall’inseparabile Armando, tornerà presto su Rai YoYo con 26 nuovi episodi da 5 minuti dal titolo Pimpa Giramondo coprodotti con Quipos.

Un altro grande successo editoriale per l’infanzia diventa cartoons. Basato sui libri di Nicoletta Costa, Giulio Coniglio è una serie animata diretta a un pubblico prescolare che racconta le avventure di Giulio e dei suoi simpatici amici Topo Tommaso, Lumaca Laura e Oca Caterina.
Una coproduzione Rai Fiction e Zodiak Active in 52 episodi da 11 minuti diretta da Mario Moraro.

Dal capolavoro di Stevenson invece, la nuova serie L’isola del tesoro prende il largo per una navigazione avventurosa molto più ampia, tra pirati, antichi tesori e scenari tropicali, in compagnia di Jim Hawkins, John Silver e di molti altri amici che non abbiamo mai conosciuto.
Una coproduzione con Mondo TV di 26 episodi di 26 minuti per la quale Giuseppe Laganà firma regia e direzione artistica.

Torna poi la banda di ragazzini protagonista di ben quattro stagioni di “Street Football”, serie ispirata al romanzo di Stefano Benni “La Compagnia dei Celestini”, in una nuovissima versione per la prima volta in CGI dal titolo Extreme Football per altre partite di palla strada.
Uno dei maggiori successi delle passate stagioni tv, coprodotta con la Francia e Maga Animation Studio di Monza.

Accanto ai personaggi più amati che tornano con nuove vesti grafiche e nuove storie, arriveranno protagonisti mai visti in tv.
E’ il caso di Bu-Buum, un road movie in animazione che ha per scenario il secondo conflitto mondiale, un lungo ed avventuroso viaggio alla ricerca dei genitori di un piccolo sciuscià. Una serie di 26 episodi di 26 minuti diretti da Maurizio Forestieri.

Oto è invece un piccolo polpo rosso di plastilina che vive in un mare di onde musicali per far familiarizzare i piccoli spettatori con grandi musicisti e correnti musicali. Oto and Music è diretta dalla maestra della plastilina Fusako Yusaki, che per la prima volta fa incontrare la sua arte con la computer grafica 3D.

Infine, tornerà il fantasy Mia and Me, primo riuscito esperimento di Rai Fiction nelle serie ibride (produzione Hahn Film, M4e e Rainbow in co-produzione con la tv tedesca Zdf).
Un mix di realtà e fantasia fra fantastici scenari e personaggi in 3D ispirati allo stile del pittore Gustav Klimt.
Dopo la seconda stagione, appena andata in onda in esclusiva su Rai Gulp, è già in programma una terza con altri 26 episodi per la fine del 2016.

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION

Newsletter