RAI CINEMA/Le Strategie delle Case Editrici

Quali sono le manovre, le strategie di una casa editrice quando un suo libro diventa film e questo film approda ad una passerella importante come la Mostra del Cinema?
Alberto Rollo, direttore letterario di Feltrinelli, casa editrice di “Quando la notte”, ricorda innanzitutto che l’esperienza che si apprestano a percorrere è cosa già  nota, avendola sperimentata proprio con Cristina Comencini ai tempi di “La bestia nel cuore”.
Quella sì, fu una prima volta, che aveva fatto della scrittrice una «autrice popolare”: da 30mila copie si balzò a 120mila, e “questo ha influito poi anche sulle sue opere seguenti».
“Le pagine strappate”, “Passione di famiglia”, “Due partite”, “L’illusione del bene”, lo stesso “Quando la notte” sono i testi pubblicati dopo quell’expolit.
Autrice “della casa” oltre che regista del film, quindi, da questo punto di vista il caso Comencini è molto particolare per il suo editore.
Così, quando si è saputo che il romanzo sarebbe divenuto film «abbiamo iniziato subito a stabilire delle connessioni: durante tutta la fase realizzativa della pellicola sul nostro sito abbiamo aperto un’area dedicata che seguiva la produzione del film».


Poi ci sono le iniziative editoriali legate alla Mostra e all’arrivo in sala a metà  ottobre.
«Di “Quando la notte” abbiamo già  editato il tascabile, per l’occasione torneremo all’hard cover, con una prima tiraura di altre 15mila copie (finora il romanzo ne ha vendute 40mila).
Verrà  inoltre pubblicato anche in formato l’audiolibro. Con la Comencini e il cast abbiamo inoltre già  stabilito un tour nelle librerie Feltrinelli delle principali città , Milano, Roma, Torino, Bologna…
L’esperienza ci insegna che avremo un primo “salto” di vendite in concomitanza della Mostra e poi ancora per l’uscita.
Quanto ai numeri, ovvio che tutto dipenderà  dall’accoglienza che avrà  il film».
Oltre a “Quando la notte”, a Venezia Feltrinelli avrà  “in passerella” alle Giornate degli Autori un altro dei suoi scrittori: verrà  infatti proiettato “Di là  del vetro” di e con Erri De Luca per la regia di Andrea Di Bari.
«Dai primi di settembre il dvd di questo cortometraggio – spiega Rollo – verrà  distribuito in libreria a soli 2″ legandolo alla contemporanea uscita del nuovo romanzo dello scrittore, “I pesci non chiudono gli occhi”».


Più tradizionale l’attività  promozionale svolta da Einaudi per il rilancio di “Ruggine”.
Paolo Repetti, responsabile della collana Stile libero cui appartiene il romanzo di Stefano Massaron, parla di una «ristampa e di una nuova sovracopertina e di attività  in sinergia con l’ufficio stampa» per concordare eventi e presentazioni con il cast e il regista.
Il tutto ovviamente finalizzato a un rilancio in grande stile di un romanzo uscito nel 2005.

Nella sezione: Rivista