direttore Paolo Di Maira

spot_img

RADHE SHYAM / Da oggi l’Italia su 5000 schermi indiani

Torino e la Reggia di Venaria, le Alpi della Valle d’Aosta, il mare della Liguria, la Toscana e Roma arriveranno da oggi su  5.000 schermi in India, e successivamente su altri 500 tra USA, Canada, UK, Cina, Giappone, Indonesia, Australia, grazie all’uscita di Radhe Shyam.

Il primo grande blockbuster indiano interamente ambientato in Italia, girato in particolare in Piemonte con il supporto di Film Commission Torino Piemonte, racconta una storia d’amore ambientata negli anni ’70, ed è interpretato da due star come Prabhas – considerato tra i più influenti in India – e Pooja Hedge, tra le attrici più amate di Bollywood.

Radhe Shyam è prodotto da UV Creations e T-Series Film con la produzione esecutiva di Ivano Fucci per ODU Movies che ha coinvolto circa 1.000 professionisti in tutta Italia, grazie anche al sostegno di tutte le film commission delle regioni oggetto delle riprese.

Molte delle location piemontesi (il Parco del Valentino, Piazza Castello, l’Accademia delle Scienze, Palazzo Civico a Piazza Palazzo di Città, Palazzo Carignano, Palazzo Madama, Museo Nazionale del Risorgimento Italiano, Galleria Subalpina, Ristorante Al Cambio, la Reggia di Venaria, il Museo Ferroviario Piemontese) sono diventate protagoniste delle scene di ballo e canto tipiche del cinema indiano e sono contenute nelle canzoni che la produzione ha lanciato nel corso dei mesi passati per promuovere l’uscita del film.
I 3 videoclip – realizzati in varie lingue: hindi, telogu, tamil, kannada, malayalam – hanno ad oggi complessivamente raggiunto un totale di circa 150 milioni di visualizzazioni. 

“Radhe Shyam è un progetto che evidenzia al meglio il legame tra audiovisivo e turismo e che ha un potenziale promozionale unico per il territorio piemontese, grazie soprattutto alla grande notorietà dei suoi protagonisti. Da sempre il cinema contribuisce alla costruzione di un immaginario capace di incidere sul turismo: siamo certi che questo film potrà portare importanti benefici in tal senso e, inoltre, attrarre in Piemonte altre importanti produzioni asiatiche” ha dichiarato la Presidente di Film Commission Torino Piemonte Beatrice Borgia.

 

Articoli collegati

- Sponsor - spot_img

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -spot_img

INDUSTRY

LOCATION

Newsletter