PUGLIA/Una Terra tutta da girare

Apulia Film Commission nasce come Fondazione a gennaio di quest’anno, ed è operativa da luglio, – spiega a Cinema&Video International il direttore, Silvio Maselli, – il budget di cui disponiamo si compone delle quote dei soci, che attualmente sono Regione Puglia, Comuni di Bari, Brindisi e Lecce, e la Provincia di Lecce, che ha chiuso il Salento Film Fund per accorparlo a noi”. Luigi De Luca, che lo dirigeva, adesso è il vicepresidente del CDA della Fondazione, (il presidente è Oscar Iarussi).
In attesa del regolamento (previsto per metà  ottobre) che istituirà  il bando e i criteri per accedere al Film Fund (circa 330 mila euro per il 2007), già  alcune produzioni hanno ricevuto dei piccoli aiuti economici, come “Piede di Dio”, il film prodotto da Enzo Porcelli per Alia Film e diretto da Luigi Sardiello, -20 mila euro-. Iniziate il 17 settembre, le riprese si concentrano, oltre che su Roma, su Lecce e il Basso Salento (il film sarà  distribuito da Istituto Luce e Ripley Home Video).
30 mila euro sono andati poi a “Prime Time”, un cortometraggio che Frederic Massot girerà  a Madrid a fine settembre, interpretato da Greta Scacchi, Bianca Guaccero e da Carlo D’Ursi, che è anche il produttore: “D’Ursi si è formato alla “corte di Almodovar” (il film racconterà  di due turisti baresi coinvolti in un episodio di violenza urbana a Madrid), – continua Maselli, -è uno dei “nostri” giovani autori su cui puntiamo molto, e che sono già  pronti per il salto verso il lungometraggio”.

Beneficiario di un finanziamento ad hoc di tutto rispetto (800 mila euro) è “Giuseppe Di Vittorio”, la miniserie Rai in due puntate, prodotta da Carlo Degli Esposti per Palomar e diretta da Alberto Negrin. “Il progetto è particolarmente interessante, perché incentrato su un personaggio storico del 900, pugliese, protagonista della lotta dei lavoratori”
Maselli ci spiega che la Film Commission ha deciso di investire una cifra che esula dal budget, e che proviene dai fondi FAS (Fondi per le Aree Sottosviluppate): “la Regione Puglia è entrata in coproduzione con la Rai, ottenendo in cambio la supervisione sulla sceneggiatura (attraverso due consulenti storici) e lo sfruttamento dei diritti esteri sui 5 paesi dove è più forte la presenza pugliese, Germania, Svizzera, Belgio, Argentina, Australia. La Regione cederà  poi alla Film Commission i diritti in forma retroattiva.”


Praticamente in tutti gli angoli della Puglia si sono accesi i riflettori: dal 10 settembre Edoardo Winspeare sta girando “Galantuomini” “”per nove settimane- in dieci comuni del Salento (Tricase, Felline, Gagliano, Novaglie, Salve, Spongano, Specchia, Ugento, Otranto, Santa Cesarea). Il film è interpretato, fra gli altri, da Fabrizio Gifuni, Donatella Finoccharo e Beppe Fiorello e sarà  distribuito da 01, che distribuirà  anche “Il Passato è una Terra Straniera”, il lungometraggio tratto dal romanzo di Gianfranco Carofi glio e prodotto da Tilde Corsi per R&C. A dirigere il film, che ha per protagonisti Elio Germano e Claudia Gerini, Daniele Vicari, che inizierà  le riprese il 16 ottobre, fra Bari, Taranto e Valencia.
A fine ottobre Lecce dividerà  con Parigi il set di “Ne Te Retourne Pas- Non ti voltare”, una coproduzione fra Francia, Belgio, Lussemburgo e Italia, interpretata da Monica Bellucci e Sophie Marceau e distribuita da Bim e Wild Bunch.
Completano il quadro un paio di documentari, (“Focaccia Blues “” La vera storia della Focaccia che mangiò l’Hamburger”di Nico Cirasola, girato a fine settembre fra New York, Altamura e le Murge e “There was no other way” di Stavros Psillakis, ambientato a Lecce, Creta, Atene) e il cortometraggio “La bambina che non rideva mai” di Gianluca Sportelli, che il Centro Sperimentale di Cinematrografia ha realizzato l’ultima settimana di settembre.


Cinema&Video International             n. 10-11 Ottobre/Novembre 2007

Nella sezione: Luoghi&Locations