PUGLIA/Olmi a Monopoli

Ermanno Olmi ambienterà  a Monopoli (Bari) il suo nuovo film “Villaggio di Cartone”: girerà  a fra ottobre e novembre.


Oltre al Lazio, anche la Puglia ha ospitato, quest’estate, le riprese de “L’appartamento di Atene” di Ruggero di Paola, che ha girato a Gravina dal 3 al 7 agosto.


Polignano, Monopoli Noci e Alberobello sono invece le locations di “Ma che bella giornata” di Gennaro Nunziante, prodotto dalla Taodue (le riprese si sono svolte a metà  luglio, per circa 10 giorni).


Mimmo Mongelli ha scelto Foggia come set del suo cortometraggio “Un uomo in piedi e la signora” (Nuove Produzioni Spettacolari) che girerà  in settembre, mentre Lecce ospiterà  il set della serie tv per canale 5 “Il Commissario Zagaria”, diretta da Antonello Grimaldi, interpretata da Lino Banfi e prodotta dalla casa di produzione da lui fondata assieme ai figli, Alba 3000.


Asia Argento e Rocco Papaleo saranno i protagonisti della commedia “Essenzialmente tu” di Stefano Chiantini, che avrà  come cornice le Isole Tremiti (riprese dal 27 al 30 settembre, produce Paco Cinematografica).


Approderà  a breve in Puglia anche “Looking for Hamlet” di Marta Bifano, (Loups Garoux), le locations sono in via di definizione.


Al via la seconda edizione del “Progetto Memoria”, il concorso con cui l’Apulia Film Commission invita i giovani filmakers pugliesi a realizzare cortometraggi, documentari o fiction che trattino di personaggi illustri, luoghi o eventi che abbiano contribuito in modo pregnante alla definizione dell’identità  e della storia pugliese del “˜900. Fra i 31 i progetti arrivati quest’anno, e che avevano come compito quello di declinare la vitalità  economica, sociale e culturale del territorio, nel tema: la Puglia del riscatto sociale, i primi cinque soggetti selezionati sono:
“Lutto di civiltà ” di Pierluigi Ferrandini,
“Poppitu”di Roberto De Feo e Vito Palumbo ,
“Mimmo, Mimino e Mimì, ossia Domenico Modugno”di Michele Roppo e Antonella Sibilia,
“Binari” di Alessio Giannone e
“Il Bando” di Gianluca Sportelli .
I prescelti saranno interamente finanziati dall’Apulia Film Commission e utilizzati anche per scopi promozionali, formativi, turistici, istituzionali.


Presente alla Mostra del Cinema di Venezia, Apulia Film Commission , ha supportato quattro film sbarcati al Lido: oltre “Noi Credevamo” di Mario Martone, in parte girato fra Bovino e Deliceto in provincia di Foggia, vanno segnalati: “Il primo incarico” di Giorgia Cecere girato nel territorio di Cisternino (Brindisi), “A woman” di Giada Colagrande ambientato a Otranto e in provincia di Lecce (Controcampo Italiano), e “La svolta. Donne contro l’Ilva” di Valentina D’Amico girato a Taranto (“Le Giornate degli Autori”).

Nella sezione: Luoghi&Locations