direttore Paolo Di Maira

PORRETTA TERME / Premio ai Manetti Bros e la prima volta di Larrain

La mostra fotografica dedicata a Giulietta Masina, online dal 29 novembre; il premio alla carriera ai Manetti Bros (di cui sarà possibile vedere “Piano 17”, il loro film del 2005); la seconda edizione del Premio Elio Petri; il concorso Fuori dal Giro, con 5 film hanno avuto una minor fortuna distributiva (“Simple Women” di Chiara Malta, “Buio” di Emanuela Rossi, “Letto N.6” di Milena Cocozza -sceneggiato dai Manetti Bros), “La regola d’oro di Alessandro Lunardelli e “Dio salvi la regina” di Andrés Arce Maldonado;  la sezione sul cinema europeo Uno sguardo altrove, quest’anno dedicata alla Bosnia, con l’anteprima nazionale di “Focus, Grandma” di Pjer Žalica, presentato al festival di Sarajevo di quest’anno, il focus sull’Emilia-Romagna.

Questi i principali appuntamenti della diciannovesima edizione del Festival del Cinema di Porretta Terme, diretto da Luca Elmi, che si terrà, per la prima volta online sulla piattaforma MYmovies.it (1-8 dicembre) e si aprirà con l’esordio alla regia di Pablo Larraín, “Fuga”, che inaugura la nuova nuova sezione dedicata agli esordi dei registi intitolata La Prima Volta di…

“Nel raccogliere suggerimenti e idee da tutte le realtà che operano nel cinema della nostra regione in vista della programmazione del nuovo triennio, abbiamo messo a fuoco il probelma che il nostro territorio ospita alcuni festival di altissima qualità che hanno bisogno di crescere: la nostra intenzione è quella di trovare una  via per dargli una maggiore ribalta internazionale, un po’ sul modello del Cinema Ritrovato. – Ha dichiarato l’assessore regionale alla cultura, Mauro Felicori. -Tutta la nostra politica è orientata verso il rendere l’Emilia Romagna il terzo polo della produzione artistica, e questo è un momento particolare per noi, perché termina un triennio di grande sviluppo del nostro impegno per il cinema, in cui abbiamo raddoppiato tutti i nostri finanziamenti, con particolare dedizione al cinema inteso come realizzazione e produzione, con le iniziative della Film Commission.”

E l’Emilia Romagna Film Commission sarà anche fra i protagonisti del webinar del 5 dicembre, dal titolo “2020 l’anno ibrido dei festival”.
Un film sostenuto dalla film commission, “Gli Anni che cantano” di Filippo Vendemmiati, è poi parte del Focus che il Festival, da sempre attento al territorio, dedica alle opere, prodotte e girate in regione. Assieme al film di Vendemmiati, saranno presentate inoltre, due anteprime: “Quel che conta è il pensiero” di Luca Zambianchi e “Il colore di sera” di Spartaco Capozzi.

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION