direttore Paolo Di Maira

MILANO /ITTV replica a FeST “Dal Libro allo Schermo”

“Tutti oggi si lamentano della crisi del cinema, io credo all’opposto che sia un momento di straordinarie opportunità. Inoltre, se fino a poco tempo fa la visione in streaming era individuale ora si assiste a un ritorno a una visione collettiva, familiare del prodotto”: così si è espresso Andrea Scrosati, COO di Fremantle, nel suo intervento al panel “Dal libro allo schermo” organizzato da ITTV Festival di Los Angeles durante la Mostra del Cinema di Venezia (LEGGI QUI).

E prima della nuova edizione losangelina, dal 30 ottobre al 2 novembre, la manifestazione ideata da Good Girls Planet fondato da Valentina Martelli (CEO), Cristina Scognamillo e Francesca Scorcucchi, farà tappa FeST il Festival delle serie Tv che si terrà a Milano dal 24 al 26 settembre, dove proprio il panel “Dal Libro allo Schermo” sarà replicato agli addetti ai lavori.

ITTV e FeST hanno infatti siglato una partnership con l’obiettivo di costruire un ponte, tra Milano e Los Angeles, utile a promuovere la serialità italiana nel mercato globale. 

“Io vedo negli Stati Uniti un interesse per la produzione italiana che pochi anni fa non c’era – ha sottolineato a Venezia Matteo Perale, fondatore della casa di produzione americana Wiip – lo streaming ha aiutato a far sentire le voci locali, è il momento giusto per intraprendere la carriera di showrunner in Italia”.
A tale proposito ITTV e Toscana Film Commission hanno presentato il progetto “Showrunner Lab”, che dal prossimo anno porterà in Italia il meglio della professionalità internazionale per insegnare ai giovani italiani un mestiere interessante e proiettato al futuro (GUARDA IL VIDEO)

Nils Hartmann, a capo delle produzioni originali Sky ha ripercorso la storia della serialità Sky: “Siamo passati dal percorso tradizionale libro-film-serie (Gomorra) a produrre direttamente la serie dal libro (ZeroZeroZero) ma ora siamo andati oltre e abbiamo fatto una serie che si è tradotta in tre libri, Romulus di Matteo Rovere”. Durante la presentazione è intervenuto anche Giuseppe Albeggiani amministratore delegato di Enit Agenzia Nazionale del Turismo, partner di ITTV Festival “La serialità è un settore in cui investire perché con la sua ripetitività, puntata dopo puntata, permette di ribadire un concetto, di fare quello che in comunicazione si dice frequency – ha detto– e ci permette di spronare l’estero a venire in Italia a produrre e godere delle nostre meraviglie”. 

Articoli collegati

- Sponsor - spot_img

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -spot_img

INDUSTRY

- sponsor -spot_img

LOCATION

Newsletter