direttore Paolo Di Maira

MEDUSA/Non solo generi

E’ un line up caratterizzato da una grande diversificazione di titoli quello che la Medusa guidata da Giampaolo Letta propone per il 2012 – 2013.
Grandi autori come Bernardo Bertolucci, Sergio Castellitto, Paolo Sorrentino e Gabriele Muccino, insieme a
personaggi molto amati come Checco Zalone e i Soliti Idioti, sono protagonisti delle uscite della società leader del mercato italiano, le cui proposte comprendono anche i nuovi film diretti da Fausto Brizzi e Federico Moccia.
Un’offerta tricolore di alto livello cui bisogna aggiungere gli esordi di Ivano de Matteo e Maurizio
Casagrande, e i nuovi film di Walter Salles e Michael Hoffman.
Il 14 settembre arriva in sala l’horror “Bait” in 3D, e una settimana più tardi sarà in sala “Una donna per la vita”, interpretato da Neri Marcorè, Margareth Madé e Sabrina Impacciatore, e diretto da Maurizio Casagrande, storico coprotagonista dei migliori film di Vincenzo Salemme.
La prima decade di ottobre è la volta di “Central Do Brasil” dove Walter Salles torna a dirigere un film itinerante dopo “I Diari della Motocicletta”, e di “On the Road”, tratto dall’omonimo romanzo di culto di Jack Kerouack : con un cast importante composto da Kirsten Stewart, Sam Riley, Kirsten Dunst, Viggo Mortensen , il film mette
in scena un racconto che ha influenzato intere generazioni di lettori e che è diventato l’emblemadella beat generation. Nella commedia “L’ultima spiaggia” (12 Ottobre) Gianluca Ansanelli dirige Dario Bandiera, Aurora Cossio, Antonio Giuliani, Nicole Grimaudo, mentre – il 19 ottobre – il padre delle Winx, Iginio Straffi, propone la sua nuova animazione in 3D dedicata ai giochi del circo e ai suoi “Gladiatori di Roma”.
A fine ottobre arriva il nuovo film diretto dal maestro Bernardo Bertolucci, presentato in anteprima mondiale fuori concorso all’ultimo Festival di Cannes: “Io e Te”, tratto dal romanzo di Nicolò Ammaniti, interpretato da Tea Falco
e Jacopo Olmo Antinori. Protagonista è Lorenzo, un adolescente solitario e introverso che fa finta di partire per una settimana bianca con la scuola. Rifugiatosi, invece, in cantina, il ragazzo, considerato ‘problematico’ dalla sua famiglia,
vuole finalmente trascorrere il suo tempo in solitudine, lontano dal mondo.
Il piano, però, viene ‘rovinato’ dall’improvviso arrivo della sorellastra Olivia, fragile e ribelle, che oltre a sconvolgere i suoi progetti gli fa guardare il mondo con occhi nuovi. Il 9 novembre uscirà “Venuto al Mondo”, tratto dal romanzo di Margareth Mazzantini, diretto da Sergio Castellitto, che vede riunito il regista a Penelope Cruz dopo il successo di “Non ti
muovere”. “Fare un film è un’esperienza lunga e complessa – ha detto Castellitto – che puoi fare solo con persone di cui ti fidi e per le quali provi anche un grande amore. E’ una grande fortuna.
Alla base del sodalizio tra me, Margareth e Penelope ci sono due romanzi, due fiumi di parole che hanno determinato la nascita di altrettante figure femminili eccezionali dal punto di vista psichico, emotivo e drammaturgico. Donne diverse e probabilmente all’opposto. La complicità e il talento generoso si sviluppa lungo il fiume dei due racconti.”
“Venuto al mondo”vincitore tre anni fa del premio Campiello, racconta la storia di Gemma sullo sfondo della Sarajevo in guerra negli anni novanta.
“Gambit” (uscita 16 novembre) è, invece, basato su una sceneggiatura dei fratelli Coen ed è diretto da Michael Hoffman. Nel cast Colin Firth, Cameron Diaz, Stanley Tucci. A seguire uscirà l’esordio alla regia di Ivano De Matteo, “Gli Equilibristi”, con Valerio Mastandrea e Barbora Boboulova. A Natale, sarà la volta del seguito di uno dei maggiori successi dell’anno,“I 2 soliti idioti”.
Tra le anticipazioni 2013: il nuovo film di Checco Zalone previsto per metà febbraio, “Playing the field” pellicola americana di Gabriele Muccino con Uma Thurman, “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino con Carlo Verdone, Toni Servillo e Sabrina Ferilli, “Una famiglia perfetta” di Paolo Genovese con Marco Giallini Sarah Felberbaum e Sergio
Castellitto. Da non dimenticare, poi, la commedia diretta da Federico Moccia “Universitari– amori in corso” e il film di Natale 2013 diretto da Fausto Brizzi.

Articolo precedente01/Grande Cinema Italiano
Articolo successivoBORG/Nel 2013 si cambia

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION