direttore Paolo Di Maira

MEDUSA/Festa grande a Venezia

di Marco Spagnoli


Parliamo della presenza di Medusa alla Mostra del Cinema di Venezia”¦


Il listino Medusa 2008 “” 2009 si aprirà  proprio con i tre film invitati dal Festival di Venezia: “˜Il Papà  di Giovanna’ di Pupi Avati con Silvio Orlando, Alba Rohrwacher, Francesca Neri, Ezio Greggio e Serena Grandi, “˜The Burning Plain’ dello sceneggiatore di “˜Babel’, Guillermo Arriaga che dirige Charlize Theron e Kim Basinger e, ovviamente, “˜Burn After Reading’ che aprirà  il Festival.


Avete annunciato nel vostro listino anche il prossimo film dei Fratelli Coen e “˜Green Zone’.
Entrambi i film sono prodotti dall’inglese Working Title così come “˜Burn After Reading’.
Negli ultimi anni questa società  è stata quasi sempre distribuita da Universal: cosa è successo nel frattempo?


Nel corso degli oltre dieci anni di vita, Medusa ha sviluppato ottime relazioni a livello internazionale con alcune società .
Working Title è una di queste, con cui lavoriamo molto bene.
Non c’è nessun rapporto preferenziale se non il desiderio di collaborare ancora per altri due titoli del 2009: “˜The Serious Man’ dei Fratelli Coen e “˜Green Zone’ di Paul Greengrass con Matt Damon, ispirato al libro ambientato a Bagdad nei giorni dell’occupazione americana “˜Life in the Emerald City’ scritto dal corrispondente del Washington Post Rajiv Chandrasekaran.


Qual è la vostra strategia nei confronti delle acquisizioni di film stranieri?


Nonostante il cambio Euro “” Dollaro ci favorisca nelle acquisizioni dei titoli americani, il problema è che, oggi, a livello generale, non ci sono grandissime produzioni hollywoodiane interessanti, al di fuori di quelle già  appannaggio delle Majors.
C’è poco prodotto “˜pregiato’.
Noi, comunque, siamo in grado di trovare film interessanti e spendiamo tra i venticinque e i trenta milioni di Euro all’anno.
Ma acquisiamo solo i titoli in cui crediamo davvero”¦


Come i film di Woody Allen”¦


Certamente.
Usciremo a ottobre con “Vicky Cristina Barcelona”, presentato a Cannes, in cui Allen ha diretto Scarlett Johansson, Penelope Cruz, Javier Bardem e Rebecca Hall.
Poi, nel 2009 arriveremo in sala con il nuovo progetto interamente realizzato a New York, attualmente ancora senza titolo, di cui sono protagoniste l’attrice di “˜Across the Universe’ Evan Rachel Wood e Patricia Clarkson.


Quali sono gli altri prodotti di acquisizione?


Dopo l’animazione “˜Piccolo Grande Eroe’, proporremo un film che siamo molto orgogliosi di presentare al pubblico italiano: “˜Bienvenue Chez Les Ch’tis’ che in Francia ha battuto gli incassi di “˜Titanic’.
In autunno uscirà  anche il dramma “˜Fireflies in the Garden’ con Julia Roberts, Willem Dafoe e Ryan Reynolds.
L’anno prossimo usciremo anche con “˜Eden is West’ di Costantin Costa Gavras con Riccardo Scamarcio, “˜Shutter Island’ di Martin Scorsese con Leonardo DiCaprio, “˜What Just Happened?’ di Barry Levinson con Robert De Niro.

Un altro “˜colpaccio’, almeno sulla carta, è stato quello di “˜Bruno’ il nuovo film realizzato da Sacha Baron Coen, quello di “˜Borat'”¦


Una pellicola di cui sappiamo molto poco.
Essendo realizzata “˜in incognito’ con il medesimo espediente attraverso cui è stato girato “˜Borat’ e rappresentando un progetto molto sperimentale non conosciamo né i luoghi, né i tempi di lavorazione.
Non è escluso, però, che tra qualche settimana Coen ci mandi il film già  finito.
Siamo molto curiosi di vederlo, ma sappiamo anche che mettere fretta alla produzione potrebbe nuocere a questo genere di cinema così innovativo. 


Anche quest’anno il cinema italiano gioca un ruolo molto importante nel vostro line up.

Noi crediamo fermamente nel cinema italiano e siamo i primi investitori nella produzione nazionale con circa 60 milioni di Euro l’anno per produrre e altri 20 per promuovere i film.
Il nostro listino è all’insegna della continuità  e della varietà .
Come diceva Carlo Bernasconi, noi desideriamo coniugare sempre la grande qualità  alle potenzialità  commerciali dei prodotti per suscitare così l’interesse del pubblico.
Anche l’anno prossimo la nostra proposta nei confronti del pubblico sarà  all’insegna del grande cinema.
Ad ottobre usciranno il nuovo film di Vincenzo Salemme, “˜No Problem!’ e “˜L’uomo che ama’ di Maria Sole Tognazzi con Pierfrancesco Favino, Monica Bellucci e Ksenya Rapaport.
In autunno inoltrato saranno in sala le due commedie “pre” e natalizie: “˜La fidanzata di Papà ‘ con Massimo Boldi e Simona Ventura (7 novembre), e il nuovo film ad episodi di Aldo, Giovanni e Giacomo intitolato “˜Il Cosmo sul Comò’.
Tra le anticipazioni del 2009 vanno ricordati Baarìa di Giuseppe Tornatore, il nuovo film di Ficarra e Picone; “˜Questo piccolo grande amore’, una sorta di “˜Across the Universe’ ispirato al celebre album di Claudio Baglioni, “˜Iago’ di Volfango De Biasi con Nicolas Vaporidis e Laura Chiatti.
L’attrice è anche la protagonista di un altro titolo italiano che distribuiremo: “˜Il caso dell’infedele Klara’ di Roberto Faenza.

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION