direttore Paolo Di Maira

MADE IN ITALY A VENEZIA/Contributi alla distribuzione internazionale

A partire da settembre i buyer internazionali che vorranno distribuire i film italiani in sala nei paesi dell’America Latina, Corea del Sud, Giappone e Taiwan potranno richiedere i contributi per le spese di lancio (copie, sottotitoli e pubblicità) direttamente all’ANICA. E’ operativo dal primo settembre il bando che sostiene l’export dei film italiani, erogando contributi diretti a parziale copertura dei costi per l’uscita in sala di lungometraggi, documentari, film di animazione e co-produzioni a maggioranza italiana.

Il fondo “ITALIA. FILM DISTRIBUTION FUND”, con uno stanziamento iniziale di 180 mila euro (circa 240mila dollari), è una delle misure del progetto di promozione del cinema 2013-2014 come prodotto del Made in Italy, per complessivi 800 mila euro, voluto e sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico, in collaborazione con ICE-Agenzia, ANICA e Istituto Luce-Cinecittà. L’obiettivo è quello di rilanciare l’immagine del cinema italiano nel mondo come viene già fatto per la moda o per il cibo.

Potranno aderire al bando ANICA tutti i distributori locali e le società che operano in America Latina, Corea del Sud, Giappone e Taiwan, che abbiano acquistato i diritti di sfruttamento in sala dei film italiani e la cui uscita in sala non sia ancora avvenuta alla data di richiesta del contributo. In particolare i buyer dovranno farsi carico di tutti i costi relativi alla distribuzione della pellicola per l’uscita in sala a pagamento per un tempo minimo di una settimana. Non saranno presi in considerazione la presentazione dei film in rassegne, festival, proiezioni speciali o anteprime.

Il contributo, che verrà erogato dall’ANICA, servirà a contribuire alle spese di pubblicità e promozione dei film (dalla produzione di locandine all’acquisto di spazi pubblicitari, all’organizzazione di anteprime e conferenze stampa), alla produzione di master digitali, alla realizzazione di sottotitoli e doppiaggio, alle spese per l’ottenimento del visto di censura.

I contributi previsti vanno da un minimo di 2.500 ad un massimo di 14.000 dollari per titolo a seconda del paese di destinazione e fino ad esaurimento dei fondi disponibili. E’ inoltre previsto un contributo “Premium”, del 10 per cento in più, per i buyer che distribuiranno un secondo titolo italiano nello stesso anno

I dettagli e il Regolamento del bando e il modulo per la richiesta dei contributi sono disponibili on line sul sito www.anica.it. Una commissione di garanzia, di cui fanno parte Adriano De Micheli, AD di ANICA Servizi, Paola Corvino, Presidente di UNEFA, e Roberto Cicutto, Amministratore Delegato di Istituto Luce-Cinecittà, valuterà l’eleggibilità o meno delle domande

Il bando verrà presentato agli operatori internazionali presenti a Venezia per la Mostra. Levento si svolgerà allo Spazio ANICAIncontra allHotel Excelsior, DOMENICA 1 SETTEMBRE alle ore 11,30.

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION

Newsletter