direttore Paolo Di Maira

LECCE / Al via il Festival del Cinema Europeo online

Inizia domani, sabato 31 ottobre la  XXI edizione del Festival del Cinema Europeo – diretto da Alberto La Monica, che per la prima volta sarà online e si aprirà con l’inaugurazione della Mostra dedicata ad Aldo Fabrizi, che al Festival sarà anche omaggiato con una retrospettiva.
Il primo dei film proiettati, da Fabrizi diretto e interpretato, è “La famiglia Passaguai” (1951), restaurato dalla Cineteca di Bologna e RTI – Mediaset presso il laboratorio L’Immagine Ritrovata: Gianluca Farinelli, direttore della Cineteca, prenderà parte ad un convegno, moderato da Enrico Magrelli, sull’importanza della figura di Fabrizi, assieme Cielo Pessione, Luca Verdone Gianluca Farinelli, Antonello Fassari, Luca Verdone, Aida Mele.

Il convegno potrà essere seguito in diretta streaming, come anche quello con Dario Argento, “Protagonista del cinema italiano” e Ulivo d’Oro alla carriera, che ‘incontrerà’ il pubblico del FCE online moderato da Steve Della Casa , e con Olivier Assayas, “Protagonista del Cinema Europeo”, moderata da Massimo Causo e che vedrà la partecipazione di Alberto Barbera.

Questi i film in concorso che concorreranno all’assegnazione dell’Ulivo d’Oro – Premio Cristina Soldano al Miglior Film Europeo:

HALF SISTER di Damjan Kozole (SLOVENIA, 2019); SISTER di Svetla Tsotsorkova (BULGARIA, QUATAR 2019; SCANDINAVIAN SILENCE di Martti Helde (ESTONIA, FRANCE, BELGIUM, 2019); WINONA di The Boy (nome d’arte di Alexandros Voulgaris) (GRECIA, 2019); LA BELLE INDIFFERENCE di Kivanc Sezer (TURCHIA, 2019; LARA di Jan-Ole Gerster (GERMANIA, 2019); TENCH di Patrice Toye (BELGIO, 2019; OPEN DOOR di Florenc Papas (ALBANIA, 2019); COUNTY LINES di Henry Blake (UK, 2019); TWELVE THOUSAND di Nadège Trebal (FRANCIA, 2019); DISCO di Jorunn Myklebust Syversen (NORVEGIA, 2019); THE SON di Ines Tanovic (BOSNIA & ERZEGOVINA, 2019).

Saranno tutti disponibili on demand, assieme a tutti quelli delle altre sezioni del Festival, fra cui gli omaggi sopra citati, la rassegna di documentari Cinema e Realtà (fra cui l’anteprima mondiale di  “Rock the world” di Federico Giannace, che sarà presente in sala con gli artisti salentini della Ska Nation Bande, in collegamento, con il musicista giamaicano Richie Stephens, e “Ama la terra” di Gabriele Greco. Entrambi i film sono venduti nel mondo da Summerside International); i Concorsi di cortometraggi Puglia Show e Premio Emidio Greco, la Vetrina CSC-Centro Sperimentale Cinematografia (leggi qui) e ancora i film finalisti del Premio Mario Verdone e del Premio Lux del Parlamento Europeo.

IL Festival, realizzato dall’Associazione Culturale “Art Promotion”, e realizzato dalla Fondazione Apulia Film Commission e dalla Regione Puglia Fondazione Apulia Film Commission, ospiterà anche gli incontri PUGLIA MEETS GREECE, confronto tra i protagonisti del cinema e rappresentanti istituzionali dei due territori, e la presentazione del progetto CIRCE e costituzione Rete dei Festival di Cinema di Albania, Montenegro, Molise e Puglia. Inoltre, verranno proiettati alcuni dei 19 cortometraggi prodotti da Apulia Film Commission nell’ambito dei progetti di cooperazione transfrontaliera con questi due paesi: CIRCE (Interreg IPA CBC Italy-Albania-Montenegro) e CIAK (Interreg V-A Grecia–Italia).

Confermate le anteprime nazionali dei film “La ragazza col braccialetto” di Stéphane Demoustier (Satine Film), “Nel bagno delle donne” di Marco Castaldi, “The food club” di Barbara Rothenborg.

Il Festival del Cinema Europeo, ideato e organizzato dall’Associazione Culturale “Art Promotion”, è realizzato dalla Fondazione Apulia Film Commission e dalla Regione Puglia con risorse del Patto per la Puglia (FSC).
Si avvale inoltre del sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo-Direzione Generale Cinema e del Comune di Lecce.

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION