direttore Paolo Di Maira

Le date del Summit 2022 e la Casa del Cinema Lucano

Si svolgerà dal 28 giugno al 2 luglio 2022 la seconda edizione dell’Audiovisual Producers Summit di Matera: l’ha annunciato Marco Follini, presidente di APA Service a conclusione delle giornate di incontri e dibattiti sul mondo dell’audiovisivo italiano e internazionale organizzati da Lucana Film Commission. “L’esito di questo primo appuntamento ci ha portato alla decisione di istituzionalizzarlo e serializzarlo: “la nostra ambizione è quella di immaginarlo come una sorta di Davos per l’audiovisivo”.

Compatto il sostegno della DG Cinema e del governo, nelle parole del Direttore Generale Nicola Borrelli: “mi sembra di poter affermare che ci sarà il nostro sostegno nei prossimi anni, di concerto con Istituto Luce Cinecittà che ha per mission anche l’internazionalizzazione del settore che passa anche da incontri di alto livello come questo, e particolarmente importante, nel Sud Italia, che  in questo momento è un po’ trascurato.”

Lucia Borgonzoni, sottosegretario alla Cultura in collegamento zoom, ha ribadito la decisione del governo di puntare su questo settore, attraverso “un grandissimo investimento su Cinecittà, che deve tornare ad essere un hub mondiale per attrarre capitali esteri che però poi devono essere redistribuiti sul territorio. A questo deve corrispondere uno sforzo da parte dei territori per uniformare le procedure, semplificarle e portarsi allo stesso livello di offerta.” L’altro investimento che il governo sta facendo è quello sulle scuole, “speriamo di riuscire a firmare a breve il protocollo, in modo che il racconto dell’audiovisivo diventi strutturale: non solo trasmettere e insegnare la storia del cinema, ma anche la storia dei suoi mestieri, per valorizzare la grande tradizione tecnica e artigianale delle maestranze italiane, e per favorire l’incontro fra queste e i giovani, incentivando l’occupazione giovanile.”

E il primo riscontro dai territori viene ovviamente dalla Lucana Film Commission, di cui, come ha sottolineato il presidente Roberto Stabile, questo summit costituisce il biglietto da visita, nel fissarne la vocazione internazionale consolidandone, al contempo, i rapporti con gli stakeholder del territorio. Con il Comune di Matera ad esempio, e il suo ufficio cinema con cui la film commission condividerà la sede, la nuova Casa del Cinema Lucano, all’interno dell’ex Acquedotto Lucano: “una location, proprio all’ingresso del centro storico, che ci sembra un ottimo contesto per condividere progetti e saperi, e che sarà aperto, in un’atmosfera di co-working, con start up e associazioni legate al mondo del cinema, proprio in quest’ottica di scambio e di crescita.” Ha annunciato il sindaco di Matera, Domenico Bennardi.

L’Audiovisual Producers Summit si è poi concluso con la presentazione dell’offerta delle film commission del Sud, introdotta dalla presidente di Italian Film Commissions, Cristina Priarone. Sono intervenute Simonetta Dellomonaco, presidente di Apulia Film Commission, Raffaella Delvecchio (ufficio produzione e progetti audiovisivi) e Martina Lovascio (film fund assistant), e Maurizio Gemma, direttore di Film Commission Regione Campania.

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION

Newsletter