LA PERCEZIONE DEI GIOVANI

Tornare sulla ricerca “I giovani italiani e il cinema” realizzata dall’Istituto Toniolo per la Fondazione Ente dello Spettacolo  è utile, ad oltre un mese di distanza dalla presentazione dei risultati, perché nei dati ci sono interessanti indicazioni di lavoro.

Tra le indicazioni da approfondire c’è, a mio avviso, quella concernente il prezzo del biglietto, considerato troppo alto da quasi la metà dei giovani intervistati: un dato significativo perché indica una percezione e non un fatto.
Se, infatti, in termini assoluti il costo del biglietto è rimasto praticamente invariato da oltre un decennio ed è tra i più bassi confrontato con altre forme di intrattenimento, è tuttavia comprensibile che venga percepito troppo alto in rapporto all’accresciuta varietà dell’offerta e, nello specifico, nel confronto con altre modalità di fruizione del film.

Che sia la maggior ricchezza dell’offerta a rendere meno competitivo il film in sala (non il costo in assoluto), lo conferma il fatto che (sempre scorrendo i dati della ricerca) il problema del prezzo sia più avvertito al nord (utenza più “ricca”) che al sud d’Italia.

Altre indicazioni prodotte dalla ricerca – oltre alla preferenza per il blockbuster americano, la prevalenza di fruizioni alternative alla sala, e, nel caso che sia pre- ferita la sala, la scelta di sale tecnologicamente più attrezzate, i social network quale fonte privilegiata d’informazione – esprimono una tendenza non nuova.
E’ una tendenza che conferma la predominanza del “mercato” quale “agenzia educativa”.

Considerato che la partenza e l’approdo della ricerca sono la fruizione giovanile del cinema in sala, le indicazioni portano alla necessità, da parte dell’istituzione e delle associazioni di categoria, di lavorare per recuperare almeno in parte questo ruolo guida ormai quasi completamente delegato al mercato.

Credo che sia necessario ma non sufficiente lavorare sui contenuti (i film) e sui contenitori (le sale), e che occorrerebbe agire con più determinazione sulla co- municazione – bene la politica dei prezzi se unita alla valorizzazione dell’unicità dello spettacolo in sala, pena l’appiattimento su altri prodotti merceologici – e sull’alfabetizzazione, sull’educazione alla fruizione del film.
Lavorare, cioè, sulla percezione che i giovani italiani hanno del cinema in sala.
Il mercato ci sussurra che tutto è più semplice, la conoscenza, al contrario, ci svela la complessità delle cose.

E’ per questo che abbiamo cercato di recuperare la densità del tema dedicando alla ricerca uno spazio di riflessione con interventi qualificati.
Disegnando un percorso che, dalla metodologia della ricerca (Rita Bichi), attraversa la sala (Luigi Cuciniello) si interroga sul valore del prodotto (Francesca Cima) richiama all’urgenza di azioni educative da parte delle istituzioni (Antonio Urrata), e individua possibili strategie di mercato (Bruno Zambardino).

Articoli collegati

MEDIA / 2 Bandi per Produttori del Sud e del Triveneto

Il 18 novembre scadono due bandi rivolti ai produttori del Sud Italia e del Triveneto, che vedono l'organizzazione congiunta del Creative Europe Desk Italy MEDIA e di diverse film commission: MEDIA TALENTS on TOUR e un corso per incentivare l'internazionalizzazione dei produttori del Triveneto

NASCE 010: lo scouting parte dalla formazione e guarda fuori

Nasce 010, società di produzione di Genova, fondata dallo sceneggiatore Giovanni Robbiano e dai giovani filmmaker Lorenzo Rapetti e Giovanni Giusto.

DELTA STAR PICTURES: Artemisia Gentileschi all’AFM

Sarà presentato in anteprima all'American Film Market online (9-13 novembre 2020) il trailer in formato 4K di “Artemisia Gentileschi, Pittrice Guerriera”, che verrà distribuito dal 25 novembre in vari paesi

Cinema&Video International n.179

Il numero di ottobre 2020 è distribuito al MIA di Roma e sulla piattaforma di MIPCOM Online+
- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

IDFA / Ultimina di Jacopo Quadri in concorso

E' in concorso a IDFA il Festival internazionale di Documentari di Amsterdam, "Ultimina", diretto da Jacopo Quadri, il montatore di "Notturno" di Gianfranco Rosi - il film italiano candidato agli Oscar.

TFI / Sviluppo: crescono i fondi regionali e internazionali

Il Panel Ricerca e Sviluppo!Il grande anno dei fondi a sostegno dello sviluppo organizzato dai Production Days di Torino Film Industry.

TFL / Tutti i premi del Meeting Event

Tutti i premi del Torino Film Lab Meeting Event che si è concluso il 20 novembre. La novità del Green Filming Award, promosso insieme alla Trentino Film Commission
- sponsor -

INDUSTRY

Sale/ Christie lancia la lampada antivirus

A gennaio 2021 il lancio della linea Christie Counter Act, la lampada antivirus che può essere utilizzata in presenza di persone

TFL / Tutti i premi del Meeting Event

Tutti i premi del Torino Film Lab Meeting Event che si è concluso il 20 novembre. La novità del Green Filming Award, promosso insieme alla Trentino Film Commission

ROADSIDE porta PINOCCHIO negli USA

La casa di distribuzione statunitense Roadside Attractions ha acquisito da HanWay Films i diritti statunitensi per la distribuzione cinematografica di "Pinocchio" di Matteo Garrone
- sponsor -

LOCATION

PALAZZO PFANNER / Il segreto del Marchese del Grillo

Palazzo Pfanner di Lucca è la location de “Il Marchese del Grillo”: il celebre film diretto da Mario Monicelli e interpretato da Alberto Sordi nasconde un segreto, legato ai David di Donatello e ora svelato

EUFCN LOCATION AWD /Curon è l’unica candidata italiana

E' il Lago di Resia vicino a Curon in Alto Adige, l'unica location italiana tra le 5 finaliste dell'EUFCN Location Award, il premio, promosso dall'European Film Commissions Network (EUFCN) in collaborazione con Cineuropa, insignisce ogni anno la migliore "Location cinematografica europea". Tre le produzioni sostenute da IDM Film Fund &Commission che la vedono protagonista

TFI / Sviluppo: crescono i fondi regionali e internazionali

Il Panel Ricerca e Sviluppo!Il grande anno dei fondi a sostegno dello sviluppo organizzato dai Production Days di Torino Film Industry.