spot_img

direttore Paolo Di Maira

spot_img

FIGC/ Premiati 2 progetti italiani ai Co-Production Pitching

I progetti Los Profetas prodotto da Pilgrim Films (in co-produzione con le colombiane Sakana Film, Galaxia 311 e Tonal) e Art of Sinking, prodotto da 9Muse (in co-produzione con la francese Hybrid) sono stati premiati con tre speciali riconoscimenti a supporto della post-produzione, dell’audience develpoment e del noleggio dell’attrezzatura necessaria per girare i film ai Co-Production Pitching che si sono svolti nell’ambito di Italian Screens, la rassegna che presenta all’estero il meglio del cinema italiano, e che ha fatto tappa alla 38a edizione del FICG | Festival Internacional de Cine en Guadalajara, che si è conclusa lo scorso 9 giugno, e dove l’Italia era l’ospite d’onore.

L’edizione messicana di Italian Screens, la rassegna nata su iniziativa di Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), Cinecittà per la Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del Ministero della Cultura (DGCA-MiC) e Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello, era mirata ad incentivare la distribuzione in sala di film italiani nel mondo, grazie alle risorse messe a disposizione dal Film Distribution Fund. Cinque i film presentati: Margini (Niccolò Falsetti, 2022), Svegliami a mezzanotte (Francesco Patierno, 2022), La timidezza delle chiome (Valentina Bertani, 2022), Le otto montagne (Felix Van Groeningen, Charlotte Vandermeersch, 2022), Il posto (Mattia Colombo, Gianluca Matarrese, 2022). Non è mancato poi un Gala Screening, incentrato sul film Disco Boy (Giacomo Abbruzzese, 2023), alla presenza dello stesso regista e un focus sul cinema di Dario Argento, con la visione di Profondo rosso (1975), Opera (1987), Suspiria (1977).
Tra gli eventi speciali , lo special screening di Storia di una capinera, parte di un più ampio omaggio a Franco Zeffirelli, in occasione del centenario della sua nascita.

L’ARTE DEL NAUFRAGARE di Emiliano Galligani
Marzo 2020. Dario, big data analyst a Bordeaux, è costretto a tornare in Italia per l’improvviso decesso della madre che non vede da anni. I suoi programmi sono di organizzare il funerale, mettere in vendita la casa e tornare alla sua vita. Ma un’inquilina, che scopre essere l’amante della madre, e l’improvviso lockdown, complicano le sue prospettive, portandolo a scoprire cose di se stesso che non immaginava.

Le proiezioni sono state affiancate da un fitto calendario di appuntamenti e panel promossi da Cinecittà per la DGCA del MiC, che hanno visto la partecipazione in presenza di nove produttori italiani selezionati (9Muse, Camaleo Films, Disparte, Fandango, Ombre Rosse, Pilgrim Films, Point Nemo, La Sarraz, Vivo Film), con l’obiettivo di fornire sostegno a progetti in fase di sviluppo, attraverso contributi diretti e di favorire co-produzioni e alleanze strategiche. Quattro società italiane, inoltre, hanno preso parte ai co-production pitching.

PROFETI di Daniel Baldotto
Tre aspiranti attentatori suicidi si incontrano online e si uniscono per porre fine alle loro vite. Decidono di suicidarsi con il gas all’interno di un’auto in un prato alla periferia della città. Tuttavia, durante la lunga e straziante attesa della morte, i tre si conoscono profondamente. Per la prima volta da molto tempo, loro tre si sentono entusiasti di essere visti, ascoltati e forse anche compresi. Ma morire non è una missione facile. Il fumo velenoso dell’auto sarà sufficiente per i nostri aspiranti suicidi per realizzare il loro intento?

“Sono state giornate molto intense e stimolanti” dichiara Roberto Stabile, Responsabile dei Progetti Speciali della DGCA del MiC presso Cinecittà. “L’Italia è stata protagonista e presente in tante occasioni, dimostrando di possedere una cinematografia solida con una storia importante. Abbiamo portato nuove produzioni votate alla collaborazione internazionale, presentato 5 nuovi film supportati dal Film Distribution Fund nell’ambito di Italian Screens, celebrato vere colonne portanti della nostra cinematografia quali Roberto Perpignani e affermati registi come Paolo Genovese, che hanno tenuto due interessanti masterclass. Infine, un omaggio al talento di Dario Argento e il centenario dalla nascita di Zeffirelli. La delegazione di produttori è stata molto attiva presso l’Italian Pavilion al Mercato e i 3 premi vinti confermano l’ottima scelta dei profili aziendali coinvolti e il valore dei progetti presentati.”

Ricorda inoltre “Abbiamo avuto grande supporto da parte dell’Ambasciata del Messico a Roma e dal suo Capo Missione, l’Ambasciatore Carlos Garcia de Alba che, dopo essere stato il promotore della nostra presenza come Invitado de Honor ci ha accompagnati e guidati passo a passo. Prossimo punto in agenda: le celebrazioni per i 150 anni di relazioni bilaterali Italia-Messico nel 2024.”

Articoli collegati

- Sponsor - spot_img

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -spot_img

INDUSTRY

LOCATION

Newsletter