ITALIAN FILM COMMISSIONS / Risposta a Sabino Cassese

Italian Film Commissions risponde a Sabino Cassese, giudice emerito della Corte Costituzionale, che in un’analisi del rapporto Stato Regioni chiama in causa gli organismi territoriali e il loro ruolo ( leggi l’articolo sul Corriere della Sera https://www.corriere.it/opinioni/20_settembre_17/stato-invadente-invisibile-3df29af6-f917-11ea-b4b0-f49c5435d3f2.shtml).

Riportiamo di seguito la replica di Cristina Priarone, Presidente di Italian Film Commissions.

In occasione della pubblicazione dell’articolo del prof. Sabino Cassese (Corriere della Sera 17.9.20), in cui il giudice emerito della Corte Costituzionale elabora un’analisi del rapporto fra Stato e Regioni, riferendosi anche all’uso delle risorse per il settore audiovisivo, desideriamo specificare come IFC l’importanza del lavoro svolto dalle Film Commission.

Le Film Commission italiane si inseriscono in un’impostazione di livello europeo, in cui le regioni riconoscono i fondi regionali per l’audiovisivo e le Film Commission come strumenti efficaci per valorizzare le risorse culturali, professionali, industriali e artistiche del proprio territorio. I fondi che le Regioni individuano nel quadro dei finanziamenti europei, fondi per l’audiovisivo che si aggiungono alle risorse statali del MiBACT, risultano tuttavia a vantaggio dell’intero settore audiovisivo italiano, visti i risultati ottenuti negli anni recenti. Fondi regionali e Film Commission generano consistenti ricadute economiche di ritorno, con effetti positivi diretti come l’impiego di risorse e maestranze del territorio, con effetti di più ampia portata come la crescita occupazionale e imprenditoriale, ed anche con effetti a lungo termine come l’influenza sullo sviluppo turistico.

Le Film Commission agiscono con azioni strategiche ad hoc per salvaguardare e promuovere le specificità del proprio territorio, supportate negli anni dall’azione di IFC Italian Film Commissions che svolge attività di coordinamento nazionale, per garantire azioni unitarie come Paese anche verso il settore audiovisivo internazionale. IFC permette inoltre, con collaborazioni istituzionali e con efficientamento dei costi, la partecipazione del sistema delle Film Commission Italiane nei maggiori contesti internazionali, e garantisce un’interlocuzione unitaria con le Istituzioni nazionali, con le Associazioni di categoria e con gli operatori professionali.

Il lavoro di IFC per il settore dell’audiovisivo è strategico negli attuali tempi della globalizzazione, dove è necessaria unità d’azione per ottenere risultati nella competizione mondiale, laddove l’elemento di successo è la salvaguardia delle diversità, delle competenze e della creatività. Le Film Commission, dunque, organismi che rendono efficace l’interazione tra le dimensioni regionali istituzionali e le specificità dell’audiovisivo, garantiscono la promozione delle risorse territoriali e la crescita del settore, secondo le più efficaci e riconosciute linee guida internazionali.

Cristina Priarone

Articoli collegati

NASCE 010: lo scouting parte dalla formazione e guarda fuori

Nasce 010, società di produzione di Genova, fondata dallo sceneggiatore Giovanni Robbiano e dai giovani filmmaker Lorenzo Rapetti e Giovanni Giusto.

CON FLIGHT A GENOVA IL CINEMA INTERNAZIONALE

Dal 10 al 18 ottobre la prima edizione di Flight, Mostra internazionale del cinema di Genova, al cinema Nickelodeon, nei cineclub cittadini nelle gallerie d'arte e all'Alliance Française

MIA: PREMIATI MISS FALLACI e DARKSIDE

I premi e i numeri del MIA in chiusura della sesta edizione. Vincono, fra gli altri, gli italiani "Miss Fallaci takes America", "Darkside, the quest for dark matter detection". Lazio Frames Award a "La verità sulla dolce vita"

Cinema&Video International n.179

Il numero di ottobre 2020 è distribuito al MIA di Roma e sulla piattaforma di MIPCOM Online+
- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

ARCHIVIO APERTO: dal 24/10 gli HOME MOVIES in mostra

Dal 24 ottobre al 6 dicembre la XIII edizione di Archivio Aperto, la manifestazione annuale che Home Movies - Archivio Nazionale del Film di Famiglia di Bologna dedica alla riscoperta del patrimonio cinematografico privato, dal film di famiglia al film sperimentale e d’artista, e che per la prima volta sarà online accessibile gratuitamente su diverse piattaforme, il sito di Home Movies, la sua pagina Facebook e la piattaforma MyMovies.

FESTIVAL IN CORTO: Lecce dà spazio ai giovani talenti

FESTIVAL IN CORTO è la sezione del Festival del Cinema Europeo di Lecce sostiene il cortometraggio come palestra per i nuovi filmmaker. Tre le sezioni: Puglia Show-Premio Emidio Greco-Vetrina CSC

I PREDATORI da oggi in sala e a EUROPE!GOES BUSAN

Esce oggi in sala "I Predatori" di Pietro Castellitto, che farà parte anche della selezione di EUROPE! GOES BUSAN di European Film Promotion. Nell'EUROPE!UMBRELLA di EFP a Busan anche True Colours
- sponsor -

INDUSTRY

CHIUSURA SALE / UECI e AFIC: necessari contributi dal governo

In seguito alla chiusura delle sale stabilita dal nuovo DPCM, le richieste di UECI e AFCI al governo: di all'esercizio contributi a fondo perduto

PIEMONTE / Bollywood la Mole

Una grande storia d'amore ambientata negli anni 70 in stile Bollywood si sta girando in questi giorni a Torino e in Piemonte con il supporto di FCTP. Il produttore esecutivo è Ivano Fucci per Odu Movies

IL CINEMA SECONDO SONEGO: al via il premio di sceneggiatura

IL CINEMA SECONDO SONEGO: è questo il tema della prossima edizione del Premio Rodolfo Sonego, il concorso per sceneggiature di cortometraggi, creato da Lago Film Fest (Treviso): iscrizioni fino al 7 febbraio
- sponsor -

LOCATION

TOSCANA FILM COMMISSION candidata Outstanding Location

Toscana Film Commission è stata premiata come Outstanding Location ai LMGI Awards. Premiati anche i location manager italiani Gianni Antonio Grazioli e Christian Peritore per ZeroZeroZero

TOSCANA FILM COMMISSION candidata Outstanding Location

Toscana Film Commission è stata candidata come Outstanding Location ai LMGI Awards. Fra i location manager nominati, anche gli italiani Gianni Antonio Grazioli e Christian Peritore, e Enrico Latella

PIEMONTE / Bollywood la Mole

Una grande storia d'amore ambientata negli anni 70 in stile Bollywood si sta girando in questi giorni a Torino e in Piemonte con il supporto di FCTP. Il produttore esecutivo è Ivano Fucci per Odu Movies