IN SALA/Andromeda regala cinema agli spettatori

Oggi, giovedì 19 dicembre, per festeggiare il suo ventesimo compleanno, il Cinema ANDROMEDA, la storica sala del quartiere Primavalle di proprietà di Lucisano Media Group, regala biglietti gratuiti da usare fino a giugno e 1000 panettoncini a chiunque compri un biglietto (fino a esaurimento scorte).

«Il terreno sul quale ora sorge la Multisala – racconta Lucisano – era l’orto di mio padre nel quale noi bambini ci recavamo per giocare e andare a cavallo, prendevamo il tram 34 fino a Forte Braschi partendo da Piazza Cavour, dove vivevamo, e poi da lì a piedi fino al terreno. Via Mattia Battistini era inesistente vi scorrevano le acque piovane. Nel punto esatto dove ora sorge il cinema c’era un capannone industriale che acquistai in seguito da mio padre».

Nel corso della sua storia, il Cinema Andromeda non ha mai messo da parte la volontà di ampliarsi e rinnovarsi e per i suoi 20 anni si doterà di un’altra sala, che va ad aggiungersi alle 8 già presenti, per complessivi 1175 posti, tutti accessibili ai portatori di handicap, dotate di proiettori SONY 4K e innovativo audio DOLBY ATMOS, al passo con le sale europee.

In un momento in cui le sale cittadine vanno sparendo, l’ANDROMEDA si espande, si dota di aree comuni multifunzionali, di servizi accessibili a tutti, confermandosi luogo di aggregazione e incontro a servizio del quartiere e si arricchisce di uno spazio dedicato ai bambini, un sushi bar plastic free e una piccola libreria

Fulvio Lucisano conferma la sua vocazione di esercente che crede fortemente nella sala cinematografica come luogo ineguagliabile di esperienza visiva, dove poter apprezzare il cinema in tutta la sua bellezza con immagini di qualità altissima, poltrone ultra confortevoli, servizi come il kids garden per far tornare le coppie al cinema.

Infine, l’ANDROMEDA è anche a impatto zero, essendo stato il primo cinema a dotarsi con i pannelli solari, di impianto fotovoltaico per limitare il consumo di energia.

«Bisogna continuare a investire nelle sale come luogo di incontro – afferma Lucisano. È importante offrire sempre più servizi proprio perché l’esperienza della visione collettiva non ha eguali. Il cinema non potrà mai essere sostituito da una visione casalinga. Le sale non devono sparire dai quartieri delle città ma devono assumere sempre di più il ruolo di aggregatore, potenziando le ‘aree comuni’ e i servizi offerti. Per citare Jack Valenti, storico presidente dell’MPAA – Motion Picture Association of America: la magia di trovarsi accanto ad uno sconosciuto, compagno di un’avventura per un’unica sera, si ripropone da tre generazioni… ed è una magia che non morirà MAI».

Fulvio Lucisano, tramite Lucisano Media Group e le sue controllate (IIM, Stella Film e Goodwind) ha 60 sale cinematografiche in tutta Italia.

Nella sezione: News