direttore Paolo Di Maira

GLFC/Sarabando punta al Futuro

Inizio anno all’insegna della innovazione, come è sua cifra da un po’ di anni, per Genova-Liguria Film Commission. Una delle Film Commission italiane di più vecchia data e di più magro budget, la struttura ligure ha sempre tentato di giocare le sue carte proponendo strade nuove rispetto ad una concorrenza sempre più agguerrita e dotata di risorse. Dopo aver creato un Polo di aziende creative, che oggi conta 45 soggetti imprenditoriali con oltre 100 addetti, dopo essere diventata capofila di un progetto di formazione europeo (Maia Workshops ), Genova-Liguria Film Commission propone in questi mesi un bando molto particolare, che combina un elemento di sostegno finanziario con uno di formazione.
Per la prima volta infatti Genova-Liguria Film Commission lancia un bando per sostenere piccole produzioni audiovisive da realizzare sul territorio ligure.
La misura, del valore annuale di 30 mila euro articolata in due tranche e interamente finanziata dalla Film Commission, si chiama SaraBando (il titolo rimanda alla prospettiva concreta di bandi ancora più consistenti per il futuro).
Il bando, aperto a produttori e filmmaker di tutta Italia, ha un duplice scopo: sostenere finanziariamente le piccole produzioni in ogni fase, nonché traghettare i professionisti (liguri, ma non solo) verso un livello sempre più alto di professionalità, offrendo loro una specifica formazione per la compilazione di bandi e la definizione di budget, piani finanziari e strategie di sviluppo, produzione e distribuzione. I micro-contributi vanno da € 300 a € 3.000 e possono coprire fino all’80% delle spese dichiarate. Possono accedere ai finanziamenti progetti di corti e lunghi di finzione, documentari, cortometraggi, prodotti fiction per tv e per il web, videoclip. Il primo bando è aperto a Gennaio, il secondo intorno a giugno.

Articoli collegati

- Sponsor - spot_img

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -spot_img

INDUSTRY

- sponsor -spot_img

LOCATION

Newsletter