spot_img

direttore Paolo Di Maira

spot_img

FIRENZE / La Certosa del Galluzzo: un docufilm su un Luogo Infinito

La Certosa di Firenze, al Galluzzo, è un luogo infinito perché pur essendo chiuso al mondo esterno, è stato nei secoli fonte di ispirazione, crescita e mutamento per persone semplici e uomini famosi che l’hanno attraversato, nato per volere del banchiere fiorentino trecentesco Niccolò Acciaioli, Gran Siniscalco del Regno di Napoli e Viceré di Puglia, che vedeva nella costruzione un simbolo di immortalità.

E’ questa la ragione del titolo Un Luogo Infnito. La Certosa di Firenze, prodotto da Media Soluzioni SNC e Giovanna M. Carli, per la regia di Luigi Dell’Elba, che è stato presentato in anteprima oggi, sabato 17 dicembre, all’interno della Certosa del Galluzzo stessa, e ha fatto seguito all’inaugurazione dei lavori che hanno portato al superamento delle barriere architetoniche con la realizzazione di un ascensore nella corte posta tra Palazzo Acciaioli e la chiesa di Santa Maria, al fne di consentre l’accessibilità al livello superiore del palazzo e del complesso monastco. 

La voce narrante di Sandro Lombardi e le parole di dalle parole di studiosi, uomini di fede e storici dell’arte ci conducono attraverso le vicende di Pontormo, che durante la peste del 1522 si ritirò qui e dipinse cinque affreschi su “La Passione di Cristo”, di cui parla lo storico dell’arte Antonio Natali; del giovane Le Corbusier che, dopo averla visitata scrisse ai genitori e al suo maestro Charles L’Eplatenier di aver trovato la soluzione al problema della casa per gli operai; di Papa Pio VI e papa Pio VII, che sostarono qui durante il viaggio verso la Francia, quando erano prigionieri di Napoleone, dell’unica donna, la sorella del fondatore, Lapa, di cui rimane, scolpita per sempre nel marmo, il ritratto nella lastra tombale vicina al padre e al nipote, a memento di una grandezza vissuta a fanco del fratello. 

Alcune curiosità interessanti sulla dieta “certosina” sono raccontate da Donatella Lippi, storica della medicina e bioetca dell’Università degli Studi di Firenze, a svelarci molte curiosità e notizie interessanti. 

Il docufilm è distribuito da Berta Film

Articoli collegati

- Sponsor - spot_img

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -spot_img

INDUSTRY

LOCATION

Newsletter