direttore Paolo Di Maira

FESTIVAL&MERCATI/C’è una grande Animazione

di Monica Tasciotti


Settembre andiamo, è tempo di migrare” diceva il Vate.
Con l’autunno riprende appieno la stagione dei mercati e anche broadcaster e produttori televisivi di cartoon lasciano i loro “stazzi” per andare verso i principali appuntamenti del settore.
Per quanto riguarda l’animazione infatti, la “transumanza” ricomincia già  dalla terza settimana di settembre quando l’associazione Cartoon di Bruxelles con il sostegno del Programma Media dell’Unione Europea trasferisce in cittadine più o meno amene del Vecchio Continente un contingente di 800 professionisti per accelerare il processo di finanziamento e distribuzione dei programmi europei in animazione per la tv.
Quest’anno è toccato alla Catalogna accogliere il tradizionale Forum Cartoon che si è svolto dal 19 al 22 nella piacevole Girona, a nord di Barcellona.
Qui l’Italia era presente con tre nuovi progetti di serie sui 60 in programma provenienti da 12 Paesi, per un totale di 400 ore di programmazione e un budget complessivo di 216 milioni di euro.
“Candy Circle”, “Slash://” e “Gluglu” sono i tre nuovi progetti della Rai che, grazie all’impegno di Rai Fiction nel settore dell’animazione, è stata candidata fra i migliori cinque broadcaster dell’anno ai Cartoon Tributes, premi assegnati dagli stessi operatori in riconoscimento del forte contributo dato all’industria dell’animazione europea.
“Candy Circle”, serie da 26 episodi da mezz’ora coprodotti con la Gertie di Milano segna il ritorno di Enzo d’Alò (“La gabbianella e il gatto”) alla regia di una serie televisiva.
Tratto da una serie di libri di successo per ragazzi edita dalla Mondatori e creata dai piemontesi Pierdomenico Baccalario e Alessandro Gatti, il cartoon segue le avventure di Candy Circle, l’organizzazione segreta più giovane al mondo, composta da ragazzi e ragazze fra i 7 e i 14 anni, e del suo capo, il vulcanico tredicenne Mr Candy.
Il loro scopo è fare del loro meglio per prevenire l’abuso di poteri e le ingiustizie. “Slash://” è una serie da 26 episodi da 20 minuti ideata dal Gruppo Alcuni di Treviso (“Cuccioli”) per bambini dagli 8 ai 12 anni.
La storia prende avvio da un antico borgo medievale nel cuore della Toscana ristrutturato come campus estivo per ragazzi provenienti da tutto il mondo dove si svolgono corsi di specializzazione per giovani musicisti.
Qui i nostri cinque protagonisti scoprono una grande pietra verde che permetterà  loro di viaggiare fisicamente all’interno del web.
Struttura musicale in “Gluglu” di Stranemani di Prato (“Rat-Man”), 52 episodi da 5 minuti per i più piccoli, protagonisti Amy, una bambina di cinque anni e il personaggio del titolo, una creatura che può trasformarsi in qualunque cosa Amy desideri.
Ottobre è tempo di Mipcom, dove troviamo le aziende di animazione piemontesi (Enarmonia/Enanimation, Lanterna Magica, Lastrego e Testa Multimedia, Lumiq Studios, Motus), su uno yacht fornito loro dalla Regione Piemonte per incontrare i potenziali investitori, che dalle 18 offrirà  ogni giorno un tipico buff et piemontese.
A Cannes arrivano anche autori e studi di animazione riuniti nel progetto Emilia Romagna Regione Animata sostenuto dalla locale Film Commission che raggruppa anche il Future Film Festival di Bologna e il Cartoon Club di Rimini.
Appuntamento mercoledì 10 presso lo stand per la presentazione dell’iniziativa con i rappresentanti di Achtoons, Loop, Martoon, Melazeta, Pseudo e gli autori Sara Colaone e Riccardo Maneglia.
Dal Mipcom, regno dei “televisivi”, a Roma per la Festa del Cinema, il passo è breve per Rainbow e Rai Fiction che presentano in anteprima, domenica 21 ottobre, un assaggio dell’atteso “Winx, il segreto del regno perduto” di Iginio Straffi , il film in 3D che svelerà  le vere origini del fantastico mondo delle sei famose fatine, sugli schermi dal 30 novembre distribuito dalla 01.
Ancora animazione a Torino, dove dal 6 al 9 novembre si terrà  l’ottava edizione di Virtuality, ribattezzato da quest’anno VIEW Conference, acronimo di Virtual Interactive Emerging World, ma anche e soprattutto vista, visione, punto di osservazione privilegiato per capire le più avanzate innovazioni delle tecnologie digitali e il loro impatto nei campi più disparati: dal cinema al design, dai videogames all’architettura.
In programma ben quattro oratori della Pixar ma anche della PDIDreamWorks, Sony Pictures Imageworks, ILM, Weta, anteprime e workshop.
Dal 28 novembre al 2 dicembre, 12a edizione di Castelli Animati, Festival internazionale del film di animazione che da Genzano si trasferisce a Roma negli spazi di Cinecittà  Campus.
Infine ad Angoulàªme (Francia) dal 5 al 7 dicembre 9a edizione del FITA, il forum internazionale delle tecnologie dell’animazione organizzato dal Pà´le Image Magelis: tre giorni di conferenze, workshop e master classes con i rappresentanti dei migliori studi di VFX americani ma anche francesi e tedeschi sugli ultimi sviluppi nel campo della motion capture. In programma anche il palmarès del Siggraph 2007: due ore di immagini digitali in condizioni di proiezione eccezionali.


Cinema&Video International             n. 10-11 Ottobre/Novembre 2007

Articolo precedenteBilanci 1 / L’estate al cinema
Articolo successivoRIPRESE IN ABRUZZO

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION