direttore Paolo Di Maira

EFA / I luoghi di James Bond patrimonio culturale

Un viaggio nell’universo di James Bond attraverso una serie di gallerie interattive high-tech, che raccontano il making-of degli elementi iconici che definiscono i film dell’agente segreto più famoso del cinema: le bellissime sequenze dei titoli d’apertura e le indimenticabili colonne sonore; le sequenze d’azione sbalorditive; le auto, i gadget tecnologici; le location mozzafiato e gli iconici set in studio e, infine, la miriade di personaggi irresistibili.

Tutto questo è 007 ELEMENTS, un’installazione cinematografica situata a 3.040 metri sul livello del mare, sulla vetta del monte Gaislachkogl, e a cui l’European Film Academy ha appena conferito l’appellativo di “Tesoro della Cultura Cinematografica Europea”, con l’intento di sensibilizzare l’opinione pubblica verso luoghi simbolo del cinema europeo, luoghi di valore storico che devono essere sostenuti e preservati non solo ora ma anche per le generazioni a venire.

L’installazione si concentra su SPECTRE, film girato nella città di Sölden, ma include anche altri titoli della lunga serie di film di Bond.

“Siamo molto lieti che 007 ELEMENTS abbia ricevuto questo riconoscimento per iniziativa della Cine Tirol Film Commission. Sölden ha ora il posto che merita tra le altre illustri città e location in Europa omaggiate dalla European Film Academy. Mi congratulo per questo premio con il promotore Jakob Falkner e l’architetto Hans Obermoser”, commenta Florian Phleps, amministratore delegato dell’Ente per il turismo del Tirolo.

“Sam Mendes, Michael Apted, Marc Forster, John Glen, Terence Young sono solo alcuni dei nomi europei il cui lavoro di regia ha contribuito a creare il fenomeno cinematografico globale che è il franchise di James Bond”, dice il presidente degli EFA Mike Downey, “007 ELEMENTS, ambientato a Blofeld, è il giusto tributo all’immortale eroe nato dalla penna dello scrittore britannico Ian Fleming, e merita appieno l’appellativo di “Tesoro della Cultura Cinematografica Europea” attribuitogli dalla European Film Academy. Ispirato del playboy serbo Dušan “Duško” Popov, incontrato da Fleming durante la guerra a Lisbona e interpretato con i migliori risultati da uno scozzese (Sean Connery), un irlandese (Pierce Brosnan) e due inglesi (Daniel Craig e Roger Moore) – il contributo del marchio Bond al cinema mondiale con sue origini europee non è secondo a nessuno, e merita di essere celebrato”.

007 ELEMENTS è la tredicesima location ad essere riconosciuta dalla European Film Academy. Le altre 12 istituzioni che sono state scelte per far parte della lista dei “Tesori della Cultura Cinematografica Europea” sono: 

  • Il Bergmancenter a Fårö
  • La Collegiata della Chiesa di Sant Vicenç a Cardona
  • Il Centro Eisenstein a Mosca
  • L’Hovs Hallar di Skåne
  • L’ Istituto Lumière di Lione
  • Il Mulino d’Andé
  • Il Museo Parajanov di Yerevan
  • La Plaza de España a Siviglia
  • La Scalinata Potemkin a Odessa
  • La Ruota Panoramica di Vienna
  • Il Mondo di Tonino Guerra a Pennabilli
  • Il Deserto di Tabernas in Spagna

L’elenco dei Tesori della Cultura Cinematografica Europea continuerà a crescere negli anni includendo sia isitituzioni cinematografiche che luoghi che possano essere visitati, come il l’installazione 007 ELEMENTS in Austria. 

L’European Film Commissions Network EUFCN ha invitato i suoi membri a proporre location per questo riconoscimento.

Articoli collegati

- Sponsor - spot_img

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -spot_img

INDUSTRY

- sponsor -spot_img

LOCATION

Newsletter