direttore Paolo Di Maira

DOC MARKET/10 italiani a Salonicco con DER

Dieci documentari italiani partecipano al Doc Market, il mercato del Thessaloniky Documentary Festival, la cui 15esimaedizione si sta svolgendo (dal 17 al 23 marzo) nella città greca.

I documentari sono approdati  a Salonico attraversol’Associazione D.E-R – Documentaristi Emilia Romagna, e grazie anche alla con la collaborazione del Comune di Bologna,  gemellata con la città di Salonicco.

Sono “Don’t go back home” (A casa non si torna) di Lara Rongoni e Giangiacomo De Stefano, che affronta la delicata e sempre attuale questione dell’occupazione femminile, distribuito nella versione cross mediale sul web l’8 marzo da “Il fatto quotidiano“ e uscito in DVD con Socialmente su tutto il territorio nazionale; “Genuin Clandestine” (Genuino Clandestino) di Nicola Angrisano, sui movimenti e le reti di resistenza contadina e di consumo critico in Italia, realizzato e distribuito in tutto il mondo attraverso la piattaforma Produzionidalbasso.com, “God save the green” di Alessandro Rossi e Michele che presenta sette storie sulle crepe ubane nelle periferie di Berlino, Nairobi, Teresina, Torino, Bologna, Londra, Casablanca, documentario che la Cineteca di Bologna ha appena pubblicato per le sue edizioni e al contempo distribuito in sala sul territorio nazionale. “I don’t agree” (Non mi avete convinto) di Filippo Vendemmiati, una lunga intervista con Pietro Ingrao; è stato presentato alla 69a Mostra del Cinema di Venezia (Venice Day 2012), distribuito in tutte le librerie e le edicole in allegato con L’Unità. Ci sono inoltre  due lavori di Alessandro Scillitani “Little World” (Mondo Piccolo), un progetto di ricerca sulle realtà segrete della Bassa parmense e reggiana, pubblicato in allegato al libro fotografico, e “The hidden river” (Il risveglio del fiume segreto),  il viaggio di Paolo Rumiz lungo il fiume Po, presentato sempre alla 69a Mostra del Cinema di Venezia (Venice Nights 2012) e distribuito dal quotidiano La Repubblica con 50.000 copie su tutto il territorio nazionale. “The Blue Star” (L’ora blu) di Stefano Cattini, testimonianza di una coppia che decide di trasferirsi nella Maremma Toscana, è il vincitore del Festival dei popoli di Firenze nel 2012, (il premio consiste nella distribuzione e pubblicazione in DVD su tutto il territorio nazionale).

Chiudono la selezione, “My flag. Female voices of the resistance” (La mia bandiera. La resistenza al femminile) di Giuliano Bugani e Salvatore Lucchese, che raccoglie la memoria delle donne partigiane, che scelsero di lottare contro il nazifascismo, distribuito in DVD dalla Elenfant Film con 150 proiezioni in tutta Italia; “The antiracket-journey into the world of extortion” (Viaggio nel mondo dell’estorsione – L’antiracket) di Maria Martinelli e Vincenzo Vasile sul tema complesso dell’antiracket, nell’impegno quotidiano di Tano Grasso, presidente onorario FAI, e “Raunch Girl” di Giangiacomo De Stefano, viaggio attraverso la creazione di un sito porno concepito da una ragazza di vent’anni, distribuito tramite La Sarraz Pictures.


Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION