direttore Paolo Di Maira

DAVIDE BRACCO/Sinergia con l’ITC

A partire dal 2000 il Piemonte ha rafforzato e consolidato il proprio ruolo all’interno del panorama produttivo nazionale e internazionale in ambito cinematografico e audiovisivo. Questo è stato reso possibile grazie a politiche di investimento sul lungo periodo realizzate dalle Amministrazioni pubbliche e al costante confronto e alla condivisione di obiettivi e progetti con gli operatori del settore – un tessuto qualificato di singole imprese, ma anche associazioni di autori, produttori e professionisti.

Il punto di riferimento delle politiche a favore della produzione cinematografica e audiovisiva è stata senza dubbio la Film Commission Torino Piemonte. La coerenza delle politiche succedutesi in questi anni e la costante attenzione nei confronti del settore hanno prodotto una crescita e un consolidamento delle imprese attive nel settore della produzione in Piemonte. Gli ambiti più significativi, che hanno giocato un ruolo positivo e hanno anche fattivamente contribuito al definirsi di più incisive politiche pubbliche, sono il settore del cinema di animazione, e soprattutto, il settore del documentario.

A partire dal primo fondo italiano per documentari pensato anni fa da FCTP e nella ferma convinzione sulla necessità di doversi dotare di strumenti moderni e innovativi per supportare un mercato cambiato, l’esistenza di fondi dedicati costituisce un elemento basilare nel percorso di costruzione di accordi di coproduzione internazionale e di successiva distribuzione: la Film Commission Torino Piemonte sta avviando di conseguenza nuove iniziative specifiche di sostegno al nuovo cinema (senza ovviamente tralasciare gli aiuti a fiction tv e cinema mainstream), come il primo Short Film Fund, progetto speciale per internazionalizzare e professionalizzare il settore dei corti e il FictionLab, un’iniziativa volta a sviluppare progetti di fiction televisiva di alto profilo, da girare in buona parte sul territorio piemontese. Un programma annuale di formazione professionale che si propone di essere fonte di dialogo tra i partecipanti e gli attori coinvolti nel processo di produzione di fiction italiana, ovvero i produttori e i broadcaster.

L’azione del Piemonte Doc Film Fund e delle sue attività di aggiornamento e network con distributori e broadcaster, ha contribuito alla capacità delle imprese produttive locali di competere sul mercato nazionale ed internazionale. Il processo virtuoso di questi anni ha consentito alle imprese di aprire il proprio percorso professionale all’aggiornamento rispetto alle nuove modalità produttive e distributive in ambito multimediale e crossmediale che integrano più piattaforme (cinema, tv, web, mobile), favorendo lo sviluppo di modalità di storytelling e forme di racconto adatte alla pluralità di piattaforme.

La creazione di contenuti nativi per le nuove piattaforme, che integrino il processo creativo e quello tecnologico, e lo sviluppo di nuove forme di distribuzione, costituiscono in Piemonte un processo in atto: che le imprese, insieme a Film Commission Torino Piemonte, hanno avviato un percorso di sinergia e integrazione con il settore ICT e il sistema della ricerca. L’ambito dell’incontro tra audiovisivo e ICT rappresenta un settore in rapida trasformazione e per FCTP e il sistema cinema industry piemontese una sfida per la crescita, con opportunità di apertura di importanti quote di mercato, che conta sul territorio eccellenze nel campo delle PMI, di Atenei e centri di ricerca.

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION

Newsletter