direttore Paolo Di Maira

CINA/Appuntamento a Venezia

E’ partito a metà giugno “Progetto Cina”, il progetto con cui l’industria del cinema italiano si è presentata in modo unico e compatto sul mercato cinese.
Le prime tappe sono state il Film Market di Shanghai e Pechino, dove la delegazione italiana (Riccardo Tozzi, presidente dell’ANICA, il presidente di Unefa Paola Corvino, il dirigente del Ministero dei Beni Culturali, Mariella Troccoli, insieme a Rossella Mercurio -project manager di Anica- e Giorgio Gosetti, coordinatore del progetto) ha presentato ai vertici del Film Bureau e della China Film Coproduction Coorporation (CFCC) la proposta delle Norme di procedure attuative dell’Accordo di Coproduzione cinematografica, firmato nel 2004 ed entrato in vigore il 17 aprile di questo anno.
E’ stata inoltre presentata al Film Bureau una proposta di Convenzione per la creazione di un fondo pubblico bilaterale per il sostegno allo sviluppo di sceneggiature per favorire le coproduzioni effettive. Da parte italiana si è fortemente auspicato che già alla prossima Mostra di Venezia in settembre si possa procedere alla firma delle Norme di procedura.

Nel corso della visita, la Delegazione ha potuto avviare progetti di collaborazione con la CCTV 6 (il canale tematico dedicato al cinema della televisione nazionale cinese), Huaxia Film Distribution (società leader di produzione e distribuzione nazionale), Shanghai Film Group, Bona Film (produzione di cui si è recentemente visto in Italia “A Simple Life”), Desen International Media, Leading Post (società di post produzione) e produttori di qualità come Shi Nansun, Miao Xiaotian o Stephen Lam.
Sono stati, inoltre, svolti incontri istituzionali con le direzioni dei Festival del cinema di Shanghai e quello di Pechino, tesi a garantire una maggiore presenza del cinema italiano nel corso delle prossime edizioni.

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION

Newsletter