CINE/L’impegno di Slow Food per cinema e territorio

Cinema communities for Innovation, Networks and Environment (CINE): è appena partito il progetto con cui Slow Food sostiene i cinema e il loro ruolo all’interno delle comunità locali.

Finanziato dalla Comunità Europea e avvalendosi della collaborazione di partners nazionali e internazionali, quali il Mobile Film Festival, l’Associazione Cinemambiente, il Cinema Boaro di Ivrea (To), il Cinema Vittoria di Bra (Cn), l’associazione croata Kinookus e il Comune di Cherasco (Cn); CINE si propone di valorizzare il cinema in territori dove le sale cinematografiche non ci sono o stanno scomparendo, puntando sulla loro capacità di essere luoghi di aggregazione culturale e sociale, per far germinare i semi di una cultura ambientale e alimentare anche nelle fasce più giovani della popolazione.

Il progetto è appena partito e durerà fino alla fine del 2021.
Le attività cominceranno a Ivrea, in provincia di Torino, dove tra luglio e agosto avrà luogo il festival Cinemambiente in Valchiusella, appuntamento estivo della nota rassegna cinematografica torinese. 
In autunno poi, nell’ambito di Terra Madre 2020, sono in programma una serie di eventi a Torino, in collaborazione con Cinemambiente e con altri festival della scena cinematografica del capoluogo piemontese.
Sarà anche un’occasione per rilanciare le sale, dopo i mesi di lockdown dovuti alla pandemia di Covid-19, e per celebrare Torino Città del Cinema 2020.
Nei mesi successivi, poi, il format creato da CINE verrà replicato nell’area tra Bra e Cherasco, nel cuneese, e in Croazia.

Il calendario delle proiezioni verrà stilato in collaborazione con Cinemambiente e i cinema locali, selezionando titoli per la maggior parte europei.
Non ci saranno però soltanto proiezioni di film e documentari, ma anche una serie di eventi complementari, come degustazioni e dibattiti che coinvolgeranno soggetti locali attivi nella promozione della sostenibilità ambientale e gastronomica.
Centrale al progetto è il coinvolgimento dei giovani, soprattutto attraverso il
Mobile Film Festival, un concorso cinematografico, creato nel 2005, che sfida i giovani registi a produrre un film da un minuto, usando semplicemente uno smartphone, e insegna come farlo ai ragazzi dai 14 ai 25 anni

Nella sezione: News