direttore Paolo Di Maira

CASI EUROPEI/I Film Fund regionali

Il tema della sostenibilità nelle industrie creative è al centro dell’impegno degli stakeholders europei coinvolti nelle attività di monitoraggio e ricerca del network dei fondi regionali dedicati al cinema CineRegio: nei suoi saluti il segretario generale, Charlotte Applegreen, ha introdotto le principali esperienze europee di produzione sostenibile, evidenziando come si stia sempre più affermando nei vari film fund regionali l’attenzione alla sostenibilità e all’impatto ambientale delle produzioni.

Birgit Heidsiek, chief editor del magazine Green Film Shooting, realizzata in collaborazione con il Filmförderung Hamburg Schleswig-Holstein, ha raccontato l’esperienza pluriennale del label “Green Shooting Card” creato dall’Hamburg Film Fund, etichetta che certifica film e serie tv prodotte in maniera sostenibile.
L’esperienza del Hamburg Film Fund è attualmente una delle più complete in Europa ed include la “Green Production Guide” con regole di base da seguire per produrre in maniera sostenibile. Da poco nei moduli formativi proposti dal Fondo esiste la figura dell’Eco-Manager per i beneficiari del fondo.

Siebe Dumon del fondo audiovisivo delle Fiandre, ha illustrato il programma di coaching e-Mission, creato nel 2013, per legare la sostenbilità all’erogazione del fondo della propria regione: “sono stati prodotti 22 films e 6 serie tv in maniera sostenibile. La proposta è stata accolta con grande entusiasmo, generando un fondamentale buzz intorno all’iniziativa. La regola sembra rigida ma è essenziale: i produttori possono avere accesso all’ultima tranche del fondo, che rappresenta il 10% del finanziamento, quando dimostrano di aver seguito le attività di coaching e di aver applicato le nostre procedure green”.

Anche la Francia fa sistema sul tema green, e la rappresentante di EcoProd Joanna Gallardo, ha parlato del network francese recentemente riconosciuto dal CNC, con un investimento di 6 milioni di euro per progetti con sostenibilità ecologica: “da 5 anni forniamo 2 strumenti, entrambi reperibili online gratuitamente, un ‘carbon calculator’ e documenti sulle best practices.
Abbiamo anche pubblicato le “Ecoprod guidelines”, e creato l’Audiovisual Company Charter, una sorta di label di Ecoprod, specificamente pensato per gli studios o i fornitori tecnici, che possono testarsi online per misurare il livello del loro green approach.”

In Europa sono tante altre le esperienze ‘green’ in corso, ma solo nell’ultimo anno si sta lavorando con i network delle Film Commission per la creazione di un protocollo green diffuso in tutti gli stati membri che tuteli le specificità territoriali ma sviluppi una consapevolezza condivisa.

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION

Newsletter