direttore Paolo Di Maira

CARTOONS ON THE BAY da L’Aquila al web

“Abbiamo voluto costruire un festival che fosse fuori dal tempo e dallo spazio, un po’ come quello che Franco Battiato canta in “No Time No Space””. Un omaggio al grande cantautore scomparso quest’anno quello di Roberto Genovesi, direttore artistico di “Cartoons on the Bay”, alla presentazione del festival dell’animazione crossmediale e della tv dei ragazzi promosso dalla Rai e organizzato da Rai Com che si terrà dal 3 dicembre all’8 dicembre prossimi.
“Tema chiave è la crossmedialità. Abbiamo bisogno, e questo è il nostro contributo, di trovare nuova ispirazione per realizzare, con modalità multipiattaforma, prodotti capaci di essere presenti su più linee oltre a quelle tradizionali”, ha spiegato la presidente di Rai Com, Teresa De Santis. Un festival “testimone dell’impegno di Rai, Rai Ragazzi, Rai Fiction a diffondere cultura”, ha detto l’amministratore delegato di Rai Com, Angelo Teodoli, ripensando alla nascita di Cartoons on the Bay nel lontano 1996, quando “non c’era la multimedialità, si guardava soprattutto al contenuto, al prodotto, centrale a tutto”. Nel frattempo sono passati 25 anni, e – per dirla con l’Ad che all’epoca, come da egli stesso ricordato, era a Rai Cinema Fiction con Giampaolo Sodano, fondatore del festival – i cartoni animati restano “un veicolo importante che contiene sostanza”. “Il festival ha dato sin dalla nascita un’attenzione speciale all’offerta che arriva al nostro pubblico. – ha ricordato Luca Milano, direttore di Rai Ragazzi – L’importanza e anche il motivo per cui come Rai Ragazzi siamo molto attenti a Cartoons on the Bay è che prende sul serio le serie anche quelle televisive che riempiono i nostri canali, che vanno in onda, a cui ha dato sin dall’inizio una grande dignità artistica e culturale. In un certo senso ha anticipato la riscoperta della serialità che poi si è vista ora nella fiction, ormai il valore delle serie televisive è riconosciuto, quello delle serie televisive animate è altrettanto importante. La selezione – ha anticipato Milano – vede in concorso 12 produzioni di Rai Ragazzi, quasi tutte realizzate in Italia durante la pandemia. Una sfida che le società italiane di animazione hanno saputo superare meglio di tanti altri”.

IL PROGRAMMA

Sei film in sei giorni, in visione gratuita alla multisala Movieplex de L’Aquila: “un piccolo messaggio nei confronti del ritorno alla normalità”, racconta Roberto Genovesi, per il resto questa edizione si terrà online su tre diverse piattaforme, Cartoons on the Bay Channel, RaiPlay e Mymovies.it, in attesa di tornare in presenza i primi di giugno del prossimo anno, a Pescara, ma anche nel capoluogo abruzzese. “L’Aquila rappresenta una sorta di assaggio di quello che avremo nei prossimi tre anni, un regalo di Natale che facciamo alla città”, ha spiegato Genovesi, avendo Rai Com firmato una convenzione con la Regione Abruzzo che si estenderà fino al 2024.

Si parte il 3 dicembre con “Trash”, una produzione indipendente italiana firmata da due registi esordienti, Francesco Dafano e Luca Della Grotta (quest’ultimo vincitore di un David di Donatello per gli effetti visivi de “La grande bellezza”).
Un lungometraggio d’animazione 3D che veicola un messaggio attualissimo, il rispetto dell’ambiente per assicurare un mondo migliore alle future generazioni.
In concorso con “Trash” e in visione all’Aquila anche “Wolfwalkers – Il popolo dei lupi”, film candidato sia all’Oscar che all’European Film Award come miglior film d’animazione, l’ultimo gioiello realizzato da Cartoon Saloon, la factory irlandese che in 20 anni è riuscita a competere per cinque volte agli Oscar, nella categoria miglior cortometraggio e quattro volte in quella del miglior lungometraggio. Il 5 dicembre il pubblico dell’Aquila potrà accogliere i primi ospiti del festival.
Il regista Francesco Cinquemani presenterà infatti il film in animazione e live action “Ladri di Natale” (prod. Fenix Entertainment e ILBE – Iervolino & Lady Bacardi Entertainment) in compagnia di uno dei protagonisti del film, Tom Arnold (“True Lies”) mentre l’8 dicembre chiuderà con “La buona strega del Natale” (prod. Minerva Pictures in collaborazioen con ILBE), diretto sempre dallo stesso regista, che sarà questa volta accompagnato da William Baldwin (“Fuoco assassino”) e Cristina Moglia, protagonisti del film. All’Aquila, e in concorso, anche “Tom & Jerry”, in cui i due famosi personaggi animati si inseguono senza esclusione di colpi in un’ambientazione live action e “Yaya & Lennie: The Walking Liberty”, l’ultima creazione della factory napoletana MAD, che ha avuto la sua prima mondiale nella Piazza Grande del Locarno Film Festival.

Fra gli ospiti invece della manifestazione sulle piattaforme digitali ci sarà l’animatrice giapponese Fusako Yusaki, maestra dell’arte dell’animazione a passo uno in plastilina, già Pulcinella Award alla carriera alcuni anni fa, che oltre a far parte della Giuria internazionale che giudica serie tv e cortometraggi, entrerà nella Hall of Fame, il museo virtuale del festival.
E inoltre: Tim Willocks, per Genovesi “uno dei più grandi scrittori sulla faccia della terra, lo considero uno dei miei maestri di scrittura, averlo in giuria (in quella lungometraggi, insieme al direttore di Ciak Flavio Natalia e Armando Fumagalli, direttore del Master in International Screenwriting and Production presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, nonché consulente di sceneggiatura per i progetti internazionali della Lux Vide, ndr) è un sogno grandissimo”.
E poi, “alcuni dei personaggi più importanti ed influenti nel mondo della comunicazione crossmediale”: Tommy Tallarico, che racconterà la sua esperienza nell’industria dei videogiochi che lo vede protagonista da trent’anni; il giapponese Gōichi Suda, per una visione “diametralmente opposta al mondo videoludico rispetto al suo collega statunitense”; Lev Manovich e Henry Jenkins, “due tra i maggiori esperti di cultura digitale contemporanea”, e, last but not least, Nicola Guaglianone, sceneggiatore di “Lo chiamavano Jeeg Robot” e “Freaks Out”.

Articoli collegati

- Sponsor - spot_img

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -spot_img

INDUSTRY

- sponsor -spot_img

LOCATION

Newsletter