CANNES1 / Italia sempre più lontana

Il Festival di Cannes ha voltato le spalle al cinema italiano: nessun titolo nazionale correrà  per la prestigiosa Palma D’oro.
Dal coro di polemiche e recriminazioni scatenate dalla esclusione si chiama fuori Riccardo Tozzi, produttore molto quotato e presidente dell’Unione produttori. “In Italia si fanno tempeste in un bicchier d’acqua invece di guardare le cose per come sono” dice Tozzi “Quello che è successo è molto semplice. L’anno scorso Marco Muller, anche in chiave difensiva nei confronti del Festival di Roma, aveva sventolato ai quattro venti che Venezia era l’unico Festival con anteprime mondali. Cannes non è voluta essere da meno. Quest’anno la selezione è stata fortissima e si è voluto prendere soltanto le “˜scoperte’. Ma non c’è nessun film italiano disposto ad uscire nelle sale dopo Cannes perché la data è molto penalizzante”.


In questa vicenda Tozzi è parte in causa avendo prodotto “˜Mio fratello è figlio unico’, il film di Daniele Lucchetti di cui tutti alla vigilia davano per certa la partecipazione al concorso. Invece, proprio mentre si accingeva al debutto in sala (il 20 aprile, ndr), è sopraggiunto il verdetto di Cannes che lo ha relegato nella sezione laterale del Certain regard (e analoga sorte è toccata anche ai “˜Centochiodi’ di Ermanno Olmi che figurerà  fuori competizione nelle celebrazioni per i sessant’ anni del Festival ). Se delusione c’è stata, Tozzi non lo dà  a vedere e ribadisce:” Se non ci fosse stato questo problema pratico uno o due titoli italiani sarebbero stati scelti. Non voglio dire del mio film ma so per certo che Cannes avrebbe voluto Olmi in concorso”.


Dunque è un problema che si ripeterà  anche in futuro?
Se non cambia la situazione sarà  molto diffcile per i film italiani partecipare alla manifestazione della Croisette. Abbiamo già  sperimentato che uscire il 28 maggio è un disastro né regge la contemporanea col Festival e anche il rinvio ad ottobre non funziona perché tutti si sono scordati di Cannes e si parla solo dei film di Venezia e di Roma.


Come se ne esce?
Francamente non lo so ma invece di dire che i francesi ci fanno la guerra o tirare in ballo l’Uefa sarebbe più produttivo interrogarci su come porci rispetto a Cannes. Una via d’uscita sarebbe la stagione estiva, ma ci si arriverà  piano piano perché un produttore italiano fa questo passo a suo grande rischio. Non a caso hanno cominciato gli americani che possono provarci perché per loro l’Italia è soltanto uno dei tanti mercati. Per noi è l’unico. Chi se la sente di azzardare ?

A.R.


 


Cinema&Video International     5-2007

Articoli collegati

NASCE 010: lo scouting parte dalla formazione e guarda fuori

Nasce 010, società di produzione di Genova, fondata dallo sceneggiatore Giovanni Robbiano e dai giovani filmmaker Lorenzo Rapetti e Giovanni Giusto.

CON FLIGHT A GENOVA IL CINEMA INTERNAZIONALE

Dal 10 al 18 ottobre la prima edizione di Flight, Mostra internazionale del cinema di Genova, al cinema Nickelodeon, nei cineclub cittadini nelle gallerie d'arte e all'Alliance Française

MIA: PREMIATI MISS FALLACI e DARKSIDE

I premi e i numeri del MIA in chiusura della sesta edizione. Vincono, fra gli altri, gli italiani "Miss Fallaci takes America", "Darkside, the quest for dark matter detection". Lazio Frames Award a "La verità sulla dolce vita"
- Sponsor -

Cinema&Video International n.179

Il numero di ottobre 2020 è distribuito al MIA di Roma e sulla piattaforma di MIPCOM Online+
- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

ARCHIVIO APERTO: dal 24/10 gli HOME MOVIES in mostra

Dal 24 ottobre al 6 dicembre la XIII edizione di Archivio Aperto, la manifestazione annuale che Home Movies - Archivio Nazionale del Film di Famiglia di Bologna dedica alla riscoperta del patrimonio cinematografico privato, dal film di famiglia al film sperimentale e d’artista, e che per la prima volta sarà online accessibile gratuitamente su diverse piattaforme, il sito di Home Movies, la sua pagina Facebook e la piattaforma MyMovies.

FESTIVAL IN CORTO: Lecce dà spazio ai giovani talenti

FESTIVAL IN CORTO è la sezione del Festival del Cinema Europeo di Lecce sostiene il cortometraggio come palestra per i nuovi filmmaker. Tre le sezioni: Puglia Show-Premio Emidio Greco-Vetrina CSC

I PREDATORI da oggi in sala e a EUROPE!GOES BUSAN

Esce oggi in sala "I Predatori" di Pietro Castellitto, che farà parte anche della selezione di EUROPE! GOES BUSAN di European Film Promotion. Nell'EUROPE!UMBRELLA di EFP a Busan anche True Colours
- sponsor -

INDUSTRY

PIEMONTE / Bollywood la Mole

Una grande storia d'amore ambientata negli anni 70 in stile Bollywood si sta girando in questi giorni a Torino e in Piemonte con il supporto di FCTP. Il produttore esecutivo è Ivano Fucci per Odu Movies

IL CINEMA SECONDO SONEGO: al via il premio di sceneggiatura

IL CINEMA SECONDO SONEGO: è questo il tema della prossima edizione del Premio Rodolfo Sonego, il concorso per sceneggiature di cortometraggi, creato da Lago Film Fest (Treviso): iscrizioni fino al 7 febbraio

FESTIVAL IN CORTO: Lecce dà spazio ai giovani talenti

FESTIVAL IN CORTO è la sezione del Festival del Cinema Europeo di Lecce sostiene il cortometraggio come palestra per i nuovi filmmaker. Tre le sezioni: Puglia Show-Premio Emidio Greco-Vetrina CSC
- sponsor -

LOCATION

TOSCANA FILM COMMISSION candidata Outstanding Location

Toscana Film Commission è stata candidata come Outstanding Location ai LMGI Awards. Fra i location manager nominati, anche gli italiani Gianni Antonio Grazioli e Christian Peritore, e Enrico Latella

TOSCANA FILM COMMISSION candidata Outstanding Location

Toscana Film Commission è stata candidata come Outstanding Location ai LMGI Awards. Fra i location manager nominati, anche gli italiani Gianni Antonio Grazioli e Christian Peritore, e Enrico Latella

PIEMONTE / Bollywood la Mole

Una grande storia d'amore ambientata negli anni 70 in stile Bollywood si sta girando in questi giorni a Torino e in Piemonte con il supporto di FCTP. Il produttore esecutivo è Ivano Fucci per Odu Movies