direttore Paolo Di Maira

CAMPANIA1/Gomorra e la Costituzione

Ai problemi generati dalle riprese nel napoletano di “Gomorra la serie” (la fortunata serie televisiva prodotta da Cattleya per Sky) Cinema & Video International dedicò un ampio servizio nel febbraio 2013, quando iniziava la lavorazione della prima serie, evidenziando l’opera di mediazione condotta nell’occasione dalla Film Commission Regione Campania.

Puntualmente, con le riprese di “Gomorra 2”, la questione ritorna. Ma qualcosa è cambiato: in peggio.
Infatti, i dinieghi alle riprese da parte di alcuni sindaci, quelli di Afragola, Acerra e Giugliano (in parte superati perché la decisione non rientrava nelle loro competenze), bilanciati dai permessi accordati dalle amministrazioni di altri comuni, tra cui Mugnano e Portici (ma qui si sono messi di traverso alcuni cittadini) hanno recentemente ricevuto l’endorsement del questore di Napoli, che in un’intervista radiofonica non ha risparmiato critiche alla serie tv.

In questo clima i margini di mediazione della Film Commission si sono ridotti, costringendo il suo direttore, Maurizio Gemma, ad intervenire sulla cronaca locale di un quotidiano, per ricordare che “l’articolo 21 della nostra Costituzione garantisce la libertà di pensiero “con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione” e questo vuol dire che un’autorità pubblica non può negare autorizzazioni sulla base dei contenuti di un’opera, è anzi espressamente indicato che tale libertà, se esercitata nei limiti della legalità, non debba essere soggetta ad autorizzazioni o censure”.

“Capisco la preoccupazione degli amministratori locali, la loro paura dell’effetto emulazione – commenta Gemma con Cinema & Video International – ma non bisogna confondere le cose: le cause dei fenomeni criminali vanno cercate altrove, nel mancato disegno urbanistico di interi territori, nell’assenza di vere politiche di sviluppo e, non ultimo, nella scarsa qualità amministrativa che per decenni ha condannato questi territori all’abbandono e alla disperazione”.

E’ dunque pretestuoso addossare alla fiction televisiva la responsabilità di danneggiare l’immagine di Napoli e della Campania. “Si crea un precedente pericoloso”, avverte Gemma: “E’ come dire che i responsabili del malcostume (attualmente diffuso tra i giovanissimi) di spruzzarsi la vodka negli occhi, sono i produttori di vodka”.

Il compito dei produttori e autori di Gomorra 2 è quello di “ saper raccontare una storia”, conclude Gemma. E il pubblico, come mostrano gli ascolti della prima serie, ha mostrato di apprezzare il loro lavoro.

Articolo precedenteFILMING EUROPE/News da EUFCN
Articolo successivoThe Italians at Mipcom

Articoli collegati

TFI / Sviluppo: crescono i fondi regionali e internazionali

Il Panel Ricerca e Sviluppo!Il grande anno dei fondi a sostegno dello sviluppo organizzato dai Production Days di Torino Film Industry.

ESERCIZIO/Il Giro dei Cinema

Il Giro dei Cinema: alla scoperta delle buone pratiche dei cinema d'essai attraverso un viaggio in 42 sale italiane

Cinema&Video International n.179

Il numero di ottobre 2020 è distribuito al MIA di Roma e sulla piattaforma di MIPCOM Online+
- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

WEB FESTIVAL / Al via il Digital Media Fest online

Si svolgerà dal 30 novembre e terminerà il 2 dicembre, con una formula interamente digitale il Digital Media Fest, il festival creato e diretto da Janet De Nardis: 3 giorni di webserie, cortometraggi e vertical video provenienti da oltre 30 Nazioni.

TALLIN BLACK NIGHTS /Glass Boy è il miglior film per ragazzi

“Glassboy”, il film per ragazzi opera seconda del regista e sceneggiatore Samuele Rossi, ha vinto premio ECFA come miglior film alla 24ma edizione del prestigioso PÖFF | Tallinn Black Nights Film Festival, dove concorreva nella sezione Just Film.

IDFA / Ultimina di Jacopo Quadri in concorso

E' in concorso a IDFA il Festival internazionale di Documentari di Amsterdam, "Ultimina", diretto da Jacopo Quadri, il montatore di "Notturno" di Gianfranco Rosi - il film italiano candidato agli Oscar.
- sponsor -

INDUSTRY

DIVERSITY MEDIA AWARDS / Berry Bees miglior serie kids

"Berry Bees", una coproduzione internazionale di Atlantyca con SLR Productions, Telegael e Studio Cosmos-Maya con la partecipazione di Rai Ragazzi e NINE Network, è stata premiata come Miglior Serie Kids dell’anno ai Diversity Media Awards 2020

SALE/ Christie lancia la lampada antivirus

A gennaio 2021 il lancio della linea Christie Counter Act, la lampada antivirus che può essere utilizzata in presenza di persone

TFL / Tutti i premi del Meeting Event

Tutti i premi del Torino Film Lab Meeting Event che si è concluso il 20 novembre. La novità del Green Filming Award, promosso insieme alla Trentino Film Commission
- sponsor -

LOCATION

PIEMONTE / 5 progetti sostenuti dal Film Tv Fund

Il nuovo film di Davide Ferrario, "Tutto qua” (titolo provvisorio) le cui riprese si stanno concludendo a Torino, è uno dei cinque titoli che beneficerà del contributo el Bando POR FESR "Piemonte Film Tv Fund". Sostenuti anche per Indyca, IIF, Casa delle Visioni e Viola Film

CORTI / Ça Tourne! il nuovo concorso di F.F.C. Vallée d’Aoste

“ÇA TOURNE!”: c'è tempo fino al 9 dicembre per partecipare al concorso di idee finalizzato alla realizzazione di cortometraggi bandito da Fondazione Film Commission Vallée d’Aoste e rivolto a professionisti residenti o domiciliati in Valle d’Aosta, imprese, associazioni culturali e fondazioni valdostane o che abbiano sede legale od operativa sul territorio regionale

FVG / Iniziate le riprese di Volevo Fare la Rockstar 2

Gorizia, Cormons, Cividale del Friuli e Gradisca sono le location di "Volevo fare la Rockstar 2", diretta da Matteo Oleotto ed è una coproduzione Rai Fiction e Pepito Produzioni realizzata con il sostegno della Friuli Venezia Giulia Film Commission.