BRATISLAVA/Cinevitaj celebra Fellini e il cinema italiano

Da “Tolo Tolo” a “Croce e delizia”, di Simone Godano, a documentari sui maestri dell’arte (Raffaello: il Principe delle Arti) o su aspetti del design del Bel Paese meno noti al grande pubblico, quali “Fornasetti: tema e variazione” e “La cupola’, che narra splendore e decadenza della futuristica costruzione commissionata da Antonioni e dalla Vitti, in Sardegna, all’Architetto Bini: è ben variata la programmazione di Cinevitaj è la rassegna dedicata a film dell’Italia e sull’Italia, in corso da giugno e fino al 12 agosto al Kino Lumière, il cinema di Bratislava collegato con l’Istituto Slovacco del Film e l’Archivio Nazionale dell’Audiovisivo.

L’iniziativa è organizzata in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura della capitale slovacca.

Vera star della rassegna è la selezione dei film – in versione restaurata digitalmente – con cui Kino Lumière rende omaggio a Federico Fellini: “Giulietta degli Spiriti”, “Amarcord”, “Otto e mezzo”, “La dolce vita”.
In contemporanea, il cinema ospita l’esposizione “Il libro dei miei sogni”, sui disegni del diario onirico del grande regista.

Nella sezione: News