direttore Paolo Di Maira

spot_img

BIF&ST / Tre opere prime italiane in concorso

Torna dal 26 marzo al 2 aprile la 13° edizione del Bif&st, il festival internazionale del cinema di Bari, ospitato nei Teatri Petruzzelli, Piccinni, Kursaal Santalucia e Margherita.

Sono tre opere prime i film italiani fra i 12 film, provenienti da tutto il mondo, del Concorso Panorama Internazionale. E due sono diretti da donne: Tapirulàn di Claudia Gerini, prodotto da Stefano Bethlen per Milano Talent Factory e scritto da Fabio Morici e Antonio Baiocco; Settembre di Giulia Louise Steigerwalt, tratto dall’omonimo corto della regista e sceneggiatrice, prodotto da Matteo Rovere per Groenlandia con Rai Cinema, e distribuito da 01. Infine, Vetro di Domenico Croce, prodotto dalla Fidelio di Silvio Maselli e Daniele Basilio e distribuito da Vision Distribution che ne cura anche le vendite estere. 

Concorreranno per il Premio internazionale Bif&st per il miglior regista, Premio internazionale Bif&st per la migliore attrice protagonista,Premio internazionale Bif&st per il miglior attore protagonista, attribuiti dalla giuria internazionale presieduta dal regista e sceneggiatore Giuseppe Piccioni e composta dall’attrice Valeria Cavalli, dalle critiche cinematografiche Kristína Kúdelová e Grażyna Torbicka, dal regista e sceneggiatore Pif (Pierfrancesco Diliberto).

Otto film totalmente inediti in Italia, selezionati fra la produzione mondiale più recente, farà mostra di sé nella sezione serale non competitiva delle Anteprime internazionali. Fra questi, la coproduzione Italia-USA Hill Of Vision di Roberto Faenza, incentrato sulla vita e l’infanzia del Premio Nobel per la Medicina Mario Capecchi, nato in Italia da madre americana, poetessa e attivista politica, arrestata dai fascisti nel 1941 e successivamente internata in un campo di concentramento tedesco. E’ prodotto da Jean Vigo ,Rhino Productions e Rai Cinema con il sostegno di IDM Film Fund&Commission dell’Alto Adige. E ancora, La Fortuna, la prima serie TV creata dal regista spagnolo Alejandro Amenábar, interpretata da Stanley Tucci.
Prima delle proiezioni di questa sezione verranno conferiti i Premi al cinema italiano a otto film di lungometraggio prescelti fra tutti quelli distribuiti in sala o passati nei festival internazionali o nazionali nel periodo compreso fra settembre 2021 e febbraio 2022.

Altra sezione non competitiva che ritorna dai primi anni del Bif&st, è Cinema&Fiction, in cui verranno presentate opere di fiction (Tv movies, miniserie, serie televisive, docufiction ecc.) italiane e internazionali in anteprima assoluta nazionale, accompagnate da incontri con importanti talent e con presentazioni di opere letterarie. Cospicua la presenza di Rai Fiction e delle sue produzioni, alcune delle quali realizzate in Puglia.

Gli altri film del Concorso Panorama Internazionale sono:

Lieber Thomas di Andrea Kleinert, Germania 2021 

Ali & Ava di Clio Barnard, Gran Bretagna 2021 

La Hija di Manuel Martin Cuenca, Spagna 2021 

Wolka di Árni Ólafur Ásgeirsson, Islanda-Polonia 2021 

Das Haus di Rick Ostermann, Germania 2021 

Kerr Di Tayfun Pirselimoglu, Turchia-Grecia-Francia 2021 

Las Consecuencias di Claudia Pinto Emperador, Spagna-Paesi Bassi-Belgio 2021 

9 di Martín Barrenechea, Nicolás Branca, Uruguay-Argentina 2021

Und Morgen Seid Ihr Tot di Michael Steiner, Svizzera-Germania 2021

Articoli collegati

- Sponsor - spot_img

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -spot_img

INDUSTRY

LOCATION

Newsletter