BERLINALE/Primi film in Panorama

Giovani promesse, volti noti, e molti documentari  dalle tematiche ‘esplosive’ e particolarmente adatti al “grande schermo”: è quello che promette Panorama, la sezione della Berlinale  (7-17 febbraio 2013) dedicata alle nuove tendenze del cinema d’autore.
Quasi un terzo dei film è stato selezionato, e, secondo quanto affermato dal direttore di Panorama, Wieland Speck,  “si sono imposti all’attenzione alcuni titoli asiatici, specialmente coreani (“Baek Ya” -White Night di Hee-il LeeSong, “Dduit-dam-hwa: Gam-dok-i-mi-cheot-eo-yo” -Behind the Camera- di E J-Yong), e sudamericani, con ben quattro anteprime in arrivo dall’ America Latina.”
I volti noti arrivano prevalentemente dagli Stati Uniti: Julianne Moore e Scarlett Johansson, protagoniste di “Don Jon’s Addiction” di  Joseph Gordon-Levitt, Sharon Stone, Juno Temple e Amanda Seyfried, interpreti di “Lovelace”  di Rob Epstein e Jeffrey Friedman.

E c’è un nuovo premio per i film di Panorama, l’Heiner Carow Prize: 5000 euro elargiti dalla DEFA Foundation, per la promozione dell’arte cinematica tedesca.

 

Nella sezione: News