BERLINALE /EFM ibrido Premi gender free

La Berlinale si svolgerà dall’11 al 20 febbraio 2021 come evento in presenza, mentre si prevede un modello ibrido per l’European Film Market: nelle prossime settimane l’organizzazione renderà noti gli aggiustamenti he saranno presi per garantire la migliore sicurezza possibile per i partecipanti, sia per quanto riguarda la struttura del festival che la programmazione il numero totale dei film invitati.

“In tempi di Pandemia risulta ancora più evidente il bisogno dei festival di condividere le esperienze in spazi reali, preservando l’unicità del loro vivace rapporto con il pubblico.- Hanno dichiarato i direttori della Berlinale, Mariette Rissenbeek e Carlo Chatrian. – Per questo siamo felici che stanno ricominciando a svolgersi nel mondo festival dove il pubblico è presente, e auguriamo tutto il successo possibile ai nostri colleghi.”

E’ stato già stabilito che la sezione  Generation accetterà solo lungometraggi della durata minima di 60 minuti nei due programmi competitivi Generation Kplus and Generation 14plus.

Altra importante novità della prossima edizione sarà la ‘sparizione’ del genere dai riconoscimenti agli attori: l’Orso d’Argento non andrà più al miglior attore e alla migliore attrice, bensì alla Migliore Performance da protagonista e Migliore Performance non protagonista.

E se dal 2020 il “Silver Bear Alfred Bauer Prize” è stato sospeso in seguito a nuove scoperte sui trascorsi di Alfred Bauer sotto il Nazional Socialismo (uno studio storico sarà pubblicato a breve), dal 2021 si aggiunge un’altra categoria di premio: il “Silver Bear Jury Prize”

Nella sezione: BerlinaleEFMFestival - MarketsNews