direttore Paolo Di Maira

APULIA FILM FUND / 25 progetti finanziati

4.979.455,19 euro a 25 progetti (su 32 domande pervenute): è questo l’esito della selezione dell’bando dell’Apulia Film Fund, il bando finalizzato a sostenere le produzioni di opere o serie di opere audiovisive da realizzare in tutto o in parte in Puglia, la cui gestione a partire da questa edizione è affidata direttamente ad Apulia Film Commission.

Delle 32 domande di finanziamento finora valutate dalla Commissione Tecnica di Valutazione, sono stati ammessi al finanziamento 25 progetti10 lungometraggi3 serie televisive5 documentari1 lungometraggio di animazione e 6 cortometraggi, per uno stanziamento complessivo di  I progetti finanziati, terminati, in lavorazione o in procinto di iniziare le riprese, toccano gran parte del territorio regionale. 

Dieci i lungometraggi finanziati: “Questa notte parlami dell’Africa” (Draka Production Srl) di Carolina Boco e Luca La Vopa; “Pompei – Antica domina di via dell’abbondanza” (Bronx Film Srl) di Giuseppe M. Gaudino; “Amelia” (Oberon Productions Srl) di Salvatore Piscicelli; “I Profeti” (Cinemaundici Srl) di Alessio Cremonini; “Mangia!” (Bella Film Srl) di Anna Piscopo; “L’Uomo dal fiore in bocca” (One More Pictures Srl) di Gabriele Lavia; “7 Gironi MIA – Le ragazze non piangono” (Rain Dogs Srl) di Andrea Zuliani; “Mondocane” (Groenlandia Srl) di Alessandro Celli; “State of Consciousness” (Dinamo Film Srl) di Markus Stokes; “Il grande male” (Mac Film Sas) di Mario Tani.

Tre sono le serie tv: “Le indagini di Lolita Lobosco” (BIBI Film Tv Srl) di Luca Miniero; “Il medico della mala” (Eliseo Multimedia Spa) di Cinzia TH Torrini; “The Nanny: Mission Italy” (Viola Film Srl) di Sascha Bigler

Cinque sono i documentari: “C’era una volta in Puglia” (Tam Tam Soc. Coop.) di Nadir Mura; “Faragola – Aquam in domino” (H.G.V. Italia Srl) di Claudio D’Elia; “Stolen Moments” (LCN Srl) di Stefano Landini; “I giganti del mare” (Studio Kairos Srls) di Daniele Di Domenico; “Crimini d’arte” (Doclab Srl) di Stefano Sbrocchi

Sei, invece, sono i cortometraggi di finzione finanziati: “Il mare che muove le cose” (Beagle Media Sas) di Lorenzo Marinelli; “Pier Paolo morto e risorto” (Kraken Srl) di Rocco Anelli; “Blue Whale” (Vengeance Srl) di Lorenzo Corvino; “Lea e il fenicottero” (Assedio Film SocCoop) di Antonio De Palo; “I santi” (Dugong Srl) di Giacomo Abbruzzese; “Hotel Tempus” (The Piranesi Experience Srl) di Lorenzo Corvino. Infine, è stato finanziato il lungometraggio di animazione dal titolo “Metamorphosis” (Glaim Srl) di Michele Fasano.

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION

Newsletter