spot_img

direttore Paolo Di Maira

spot_img

PREMIO MATTADOR /Aperto il bando della 15° edizione

É stata presentata a Trieste la 15a edizione del Premio Internazionale per la Sceneggiatura MATTADOR, invito a scrivere soggetti e sceneggiature che riescano a raccontare storie coinvolgenti, espresse con spirito libero, secondo l’idea e la poetica di Matteo Caenazzo, giovane triestino prematuramente scomparso a cui il Premio è dedicato.

Il bando, rivolto a giovani tra i 16 e i 30 anni, è online sul sito del Premio MATTADOR (clicca qui): le candidature scadono il 15 aprile

Il Premio 2023/2024 prevede le seguenti Sezioni e relativi Premi:

· Premio MATTADOR alla migliore sceneggiatura per lungometraggio pari a 5.000 euro per il vincitore della migliore sceneggiatura.

· Premio MATTADOR al miglior soggetto con la Borsa di formazione MATTADOR per i finalisti della sezione al miglior soggetto e 1.500 euro al miglior lavoro di sviluppo al termine del percorso formativo.

· Premio MATTADOR Series al miglior progetto di serie TV, con la Borsa di formazione Series per i finalisti e 1.000 euro al miglior lavoro di sviluppo al termine del percorso formativo.

· Premio DOLLY “Illustrare il cinema” alla migliore storia raccontata per immagini con la Borsa di formazione DOLLY per il vincitore della migliore sceneggiatura disegnata, con la possibilità di ricevere un premio di 1.000 euro, in base al risultato.

· Premio CORTO86 alla migliore sceneggiatura per cortometraggio con la Borsa di formazione per la Realizzazione del cortometraggio tratto dalla sceneggiatura vincitrice, di cui l’autore firma anche la regia.

Alcuni vincitori hanno inoltre l’opportunità di vedere pubblicato il proprio lavoro nei volumi della collana dedicata alla scrittura per il cinema “Scrivere le immagini. Quaderni di sceneggiatura” (a cura di EUT Edizioni Università di Trieste e MATTADOR). Tutti i vincitori possono seguire le lecture e masterclass dedicate alla sceneggiatura e ad altri temi del cinema e i convegni sulla sceneggiatura “I Dialoghi di Mattador”.

Nel corso della presentazione,  alla presenza delle istituzioni del territorio, della direzione artistica e delle vincitrici del 14° Premio Mattador, è stato consegnato il Premio Ananian/Mattador, che ogni anno riconosce il talento di un giovane autore o autrice del Friuli-Venezia Giulia tra i partecipanti del Premio. I vincitori di quest’anno sono Chiara Zago di Pordenone con la sceneggiatura intitolata “Blackout”, già vincitrice nell’edizione 2022, e Pierluigi Masai di Cividale del Friuli, con la sceneggiatura intitolata “Il mio funerale”.

Come di consueto, con l’avvio del nuovo bando, l’Associazione Mattador organizza un incontro con un autore di prestigio che condivide la sua esperienza con i vincitori dell’ultima edizione e con il pubblico triestino. Ospite di quest’anno Enzo Monteleone, che ha tenuto la lecture su El Alamein – La linea del fuoco. Monteleone ha raccontato sia la parte creativa (dall’idea alla sceneggiatura) sia quella produttiva (di come si convincono i produttori e i distributori a finanziare il film, fino allo sporco lavoro sul campo) per proseguire con il racconto della fase di riprese e al piano di lavorazione fino all’uscita in sala.

Articoli collegati

- Sponsor - spot_img

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -spot_img

INDUSTRY

LOCATION

Newsletter