direttore Paolo Di Maira

ANTICIPAZIONI/Il 2010 promette miracoli

di Marco Spagnoli


Sono, in particolare, il 3D e una grande produzione italiana a caratterizzare significativamente i listini dell’anno prossimo, nei quali troviamo anche alcuni importanti film evento come il caso di “Lourdes” che Cinecittà  Luce distribuirà  a febbraio.
Scritto e diretto da Jessica Hausner, è ispirato ad una storia vera in cui Christine, una ragazza costretta su una sedia a rotelle decide di recarsi a Lourdes.
Una mattina, la ragazza, scopre di riuscire finalmente a muoversi, ma non è così facile definire questa sua nuova condizione un vero e proprio miracolo.
Tuttavia Christine decide di cogliere in pieno la nuova possibilità  che la vita le ha offerto.
“E’ un titolo in cui noi crediamo molto.” Puntualizza l’Avvocato Luciano Sovena, amministratore di Cinecittà  Luce “Un film che è stato accolto con interesse e che ha suscitato un dibattito molto acceso, ma interessante.”
Cinecittà  Luce continua nella sua politica di produzione
“Noi continuiamo nella nostra missione di produrre opere prime e seconde italiane per scoprire nuovi talenti come è accaduto sempre più spesso negli ultimi anni.”
Oltre a “Passione”, il film diretto da John Turturro dedicato alla musica napoletana che sarà  distribuito a giugno dopo un possibile, ma anche probabile passaggio al Festival di Cannes, tra le altre opere italiane da segnalare nel line up: “Venti Sigarette” di Aureliano Amadei interpretato dall’attore della serie televisiva “Romanzo Criminale”, Vinicio Marchioni al fianco di Carolina Crescentini e Giorgio Colangeli, seguito da “La Strategia degli Affetti” con protagonisti Paolo Sassanelli e Marta Iacopini, nonché “Le Quattro Volte” che segna l’esordio alla regia di Michelangelo Frammartino e “A Woman in Berlin” di Max Faerberboeck con Nina Hoss.
A settembre, poi, Gianfelice Imparato e Beppe Servillo saranno i protagonisti de “Il fodero”.


La produzione italiana è, come sempre, anche al centro dei listini di Medusa e 01.
“Il nostro line up si compone principalmente di produzioni italiane: a parte alcuni rapporti consolidati, infatti, diventa sempre più complesso acquisire prodotti convincenti all’estero che non siano già  distribuiti dalle Majors.
Del resto sarebbe anche uno sforzo troppo costoso, perché sia per risultati in sala che in termini di produzione, il cinema italiano è avvantaggiato rispetto al prodotto straniero”, spiega l’amministratore delegato di Medusa, Giampaolo Letta, che prosegue: “L’attenzione del pubblico nei confronti delle nostre produzioni si riflette così nelle politiche di investimento. La nostra linea è quella di dare spazio ai grandi autori e alle commedie, ma anche al nuovo cinema italiano sperando di cogliere i nuovi talenti, coniugando la qualità  con il gradimento del pubblico.”
Già  a gennaio inizia la tradizionale sfida dei grandi film italiani: il 29, dieci anni dopo il primo capitolo, arriva nelle sale “Baciami Ancora” che riunisce il cast originale de “L’ultimo bacio” con qualche nuovo arrivo: StefanoAccorsi, Vittoria Puccini, Pierfrancesco Favino, Giorgio Pasotti, Adriano Giannini, Claudio Santamaria, Marco Cocci, Valeria Bruni Tedeschi e Primo Reggiani sono diretti da Gabriele Muccino.
Mentre “Io loro e Lara” di Carlo Verdone interamente prodotto da Warner Bros esce il 5 gennaio con protagonista femminile Laura Chiatti, sempre agli inizi dell’anno saranno distribuiti il nuovo lavoro di Paolo Virzì “La Prima cosa Bella” targato Medusa ed interpretato da Valerio Mastandrea, Micaela Ramazzotti e Stefania Sandrelli. è la storia di un professore di origini livornesi, tornato nella sua città , pronto per riscoprire emozioni che credeva di avere dimenticato.
Un altro sequel è “Scusa, ma ti voglio sposare” scritto e diretto da Federico Moccia che riunisce la coppia Raoul Bova “” Michela Quattrociocche in una commedia romantica sulla scorta del successo dell’originale “Scusa, ma ti chiamo amore”.
Molto atteso è anche il nuovo film di Pupi Avati “˜Il figlio più piccolo’ con protagonista Christian De Sica in un ruolo drammatico accompagnato da Luca Zingaretti e Laura Morante.
La storia è quella di un immobiliarista romano in crisi che dopo avere perso tutto, viene consigliato dal suo commercialista di intestare le sue proprietà  al figlio che vive a Bologna.
“E’ una vicenda molto dura”, spiega Avati, “incentrata sul denaro e sulla ricerca del successo a qualsiasi costo, non a caso ambientata in Emilia dove una persona conta solo per quello che ha e non certo per quello che è”. 
Christian De Sica ricorda “Avevo già  lavorato con Pupi, trent’anni fa. Lui era un giovane “˜scapigliato’ che assomigliava un po’ a Guccini, e abbiamo fatto insieme una pellicola assurda e di protesta come si soleva fare in quegli anni: “Bordella”.
Io ero un “˜ciccione col botto’ che, poi, ha fatto i film di Natale, mentre lui nel frattempo è diventato un grande maestro di recitazione.
Il senso del ritmo è sempre lo stesso. Ogni cosa che dice è giusta.”


“Tutto l’amore del mondo” dell’esordiente Riccardo Grandi con Nicolas Vaporidis, Sergio Rubini, Ana Caterina Morariu, Alessandro Roja, Myriam Catania ed Enrico Montesano sarà  in sala per la fine dell’inverno quando Filmauro, a fine febbraio, avrà  distribuito “Genitori & Figli – Agitare bene prima dell’uso” di Giovanni Veronesi con Michele Placido, Luciana Littizzetto, Silvio Orlando, Margherita Buy, Max Tortora ed Elena Sofia Ricci.


Importantissime anche le altre uscite italiane del periodo, tra cui i due titoli presentati da Mikado tra Venezia e Roma, “Io sono l’Amore” di Luca Guadagnino con Alba Rohwacher, Tilda Swinton, Pippo Del Bono e Diane Fleri, nonché “L’uomo che verrà ” opera seconda del regista de “Il vento fa il suo giro” Giorgio Diritti.


Medusa distribuisce “La Vita è una cosa meravigliosa” di Carlo Vanzina con Gigi Proietti, Nancy Brilli, Vincenzo Salemme, Enrico Brignano e Luisa Ranieri, mentre 01 risponde con una serie di titoli italiani di grande attesa: “Mine Vaganti” di Ferzan Ozpetek con Riccardo Scamarcio, NicoleGrimaudo, Alessandro Preziosi, Lunetta Savino; “Happy Family” di Gabriele Salvatores tratto dall’omonimo testo teatrale con protagonisti Diego Abatantuono, Fabio De Luigi, Fabrizio Bentivoglio, Margherita Buy; “La nostra vita” di Daniele Luchetti con Raoul Bova, Riccardo Scamarcio, Luca Argentero, Elio Germano e Luca Zingaretti
“Senza volere fare torto a nessun altro, devo dire che questo è un trio di film letteralmente straordinari”, commenta Fillippo Roviglioni, amministratore delegato di 01.
“Sono titoli di particolare interesse per il pubblico, e di grande rilievo artistico. Tra le anticipazioni, poi, non bisogna dimenticare che a ottobre arriverà  anche il nuovo film di Fausto Brizzi”.
Continua Roviglioni: “Il primo semestre del 2010 ci consente di uscire da un periodo “˜abbastanza dimesso’ con una proposta di titoli italiani e stranieri di grandissima rilevanza e potenzialità .
Avremo un prodotto sempre molto forte, ma più omogeneo nel corso di tutto l’anno.” 
Tra gli altri titoli italiani di 01 che dovrebbero potere essere distribuiti entro l’estate troviamo le opere di due registe: “Matrimoni e altri disastri” della regista napoletana Nina Di Majo e “Christine Christina” che segna l’esordio alla regia di Stefania Sandrelli, e il film dell’esordiente Gianfrancesco Lazzotti “Dalla vita in poi” con Cristiana Capotondi, Filippo Nigro, Nicoletta Romanoff.


Agguerrita anche la produzione americana in Italia: Warner Bros, che complessivamente distribuirà  nel solo 2010 ben sei titoli italiani, tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera distribuirà  il nuovo film di Alessandro D’Alatri intitolato “Sul Mare” e “Cosa voglio di più” di Silvio Soldini con Pierfrancesco Favino, Teresa Saponangelo, Alba Rohrwacher, Giuseppe Battiston.


Universal, invece, distribuirà  “C’è chi dice no” del regista dei film di Ficarra & Picone Giambattista Avellino con Luca Argentero, Myriam Catania, Marco Bocci, Paolo Stefano Ruffini, Paola Cortellesi.
A fine maggio, in tempo per l’estate dovrebbe arrivare la grande sorpresa “Una canzone per te”, film ispirato al testo del celebre hit di Vasco Rossi interpretato da Emanuele Bosi e Michela Quattrociocche, diretti da Herbert Simone Paragnani.

Grande spazio, ovviamente, alla produzione internazionale e in particolare a quella statunitense a partire dal kolossal “Avatar” , primo film diretto da James Cameron dai tempi di “˜Titanic” che Fox distribuirà  in 3D a metà  gennaio con un’uscita imponente per ripetere il successo de “L’Era Glaciale 3D” dove, come ricorda l’amministratore delegato di 20th Century Fox Italia Osvaldo De Santis “Un box office complessivo di 31 milioni di Euro è stato raggiunto da 925 copie di cui solo 209 erano in 3D. Il 25% delle sale ha generato il 60% degli incassi.


” Nello stesso periodo, mentre 01 distribuisce l’animazione “˜Cuccioli e il Codice di Marco Polo’ e Medusa il nuovo film di Joe Dante “The Hole in 3D”, Universal si prepara ad un’annata molto importante: “Avremo tre titoli estremamente interessanti: “Howto train your dragon”, “Shrek 4” e, a Natale, “Oobermind”. Puntualizza Richard Borg, direttore generale della Major americana che in Italia distribuisce anche i prodotti theatrical Paramount – DreamWorks:
“Oggi il pubblico ha capito che il 3D è una tecnologia che consente di apprezzare in pieno il cinema nella sua spettacolarità . Credo che sarebbe importante non inflazionare il tridimensionale con titoli non all’altezza della qualità  che dovremmo sempre potere offrire agli spettatori.”


Disney, invece, distribuirà  a marzo “Alice nel paese delle meraviglie” diretto da Tim Burton con Johnny Depp, seguito dalla riproposta dei primi due capitoli di “Toy Story” in versione tridimensionale per “˜annunciare’ l’uscita di “˜Toy Story 3D’ in piena estate, il 7 luglio. Tra le altre offerte Disney per la stagione estiva, il 28 maggio dell’anno prossimo sarà  nelle sale “Prince of Persia “” Le Sabbie del Tempo” il primo capitolo della possibile nuova franchise prodotta da Jerry Bruckheimer e diretta dal regista di uno degli ultimi Harry Potter, Mike Newell. Protagonista Jake Gyllenhall nei panni del protagonista di una delle saghe più apprezzate in videogioco.
Il 28 agosto, poi, arriverà  sugli schermi un’altra produzione targata Bruckheimer che riunisce Nicolas Cage al regista de “Il mistero dei templari”, Jon Turteltaub ne “L’apprendista stregone”, ispirato al celeberrimo cortometraggio animato visto in “Fantasia” in cui due maghi si sfidano nelle strade della New York di oggi.
“Noi puntiamo sul Day and Date e distribuiremo i nostri film partendo dal mercoledì”  dice Paul Zonderland, che ricorda come il brand Disney sia arricchito dalla recente acquisizione della Marvel, dalle produzioni Pixar, dai titoli della Miramax e dal contributo determinante di produttori come Jerry Bruckheimer e la sua Touchstone e di grandi registi come Steven Spielberg recentemente approdato anche lui presso lo studio di Burbank.
Nel line up Disney, dove sono complessivamente presenti dieci film in 3D, non mancano film d’azione come “Surrogates “” Il mondo dei replicanti” con Bruce Willis a gennaio, seguito dalla commedia con John Travolta e Robin Williams “Old Dogs” e dal nuovo film con protagonista Hannah Montana.
“Noi portiamo al cinema gli spettatori del futuro, che facciamo crescere nel corso degli anni attraverso il nostro cinema.”
Per il film in 3D, tra le anticipazioni, da non dimenticare la versione rimasterizzata in 3D de “La bella e la bestia”, il film di Natale 2010 “Raperonzolo” seguito, a gennaio del 2011, dal sequel “Tron 2.0”.
Nel listino 2010 ci dovrebbe, poi, essere anche un film italiano che verrà  annunciato a Sorrento.
Molto forte anche il listino Universal “Iniziamo a gennaio con “Tra le nuvole” con George Clooney seguito, il 29 da “Amabili Resti” di Peter Jackson, tratto dal celeberrimo romanzo di Alice Sebold.”
Continua Borg: “Avremo poi la nuova commedia di Nancy Meyers con Meryl Streep, “It’s complicated”, “The Wolf Man” con Benicio Del Toro, “Robin Hood” diretto da Ridley Scott con Russell Crowe e Cate Blanchett, nonché “Iron Man 2”.


Molto interessanti anche i titoli di acquisizione di Medusa come il thriller “Shutter Island” di Martin Scorsese con Leonardo DiCaprio, Ben Kingsley, Mark Ruffalo; “Everybody is fine” remake che Robert De Niro ha diretto e interpretato nel ruolo appartenuto a Marcello Mastroianni in “Stanno tutti bene” di Giuseppe Tornatore; “Green Zone” di Paul Greengrass con Matt Damon, Greg Kinnear, Jason Isaacs che racconta la condizione di chi vive nella Bagdad occupata dall’esercito americano, il fantasy “Season of the Witch” con Nicolas Cage.


Per la primavera, Medusa propone inoltre il nuovo film di Sofia Coppola “Somewhere” con Benicio Del Toro, Michelle Monaghan, Stephen Dorff e la commedia romantica “Last Night” interpretata da Keira Knightley, Eva Mendes e la nuova star di “Terminator Salvation” e “Avatar”, Sam Worthington.
Grandissima attesa per “Nine” di 01 il musical che il regista di “Chicago” e di “Memorie di una Geisha” Rob Marshall ha tratto da “Otto e mezzo” di Federico Fellini.
Forse addirittura “˜senza precedenti’ il cast composto da Daniel Day-Lewis, Penélope Cruz, Marion Cotillard, Nicole Kidman, Ricky Tognazzi, Judi Dench, Sophia Loren, Giuseppe Cederna , Kate Hudson, Elio Germano e Martina Stella.


Altri cast imponenti caratterizzano anche gli altri titoli di acquisizione di 01 “The Book of Eli” diretto dai Fratelli Hughes già  registi di “La vera storia di Jack lo Squartatore” annovera Mila Kunis, Denzel Washington, Gary Oldman, Michael Gambon e Malcolm McDowell; mentre il thriller “Edge of Darkness” di Martin Campbell, propone il ritorno di Mel Gibson ad un ruolo di attore.
“The Ghost” di Roman Polanski in corsa per il Festival di Berlino è un thriller tratto dal romanzo di Robert Harris con Ewan McGregor, Pierce Brosnan, Olivia Williams e Kim Cattrall. Nel corso dell’anno uscirà  anche l’ultima opera del leggendario Terrence Malick “The Tree of Life” interpretato da un cast, anche questo, davvero “˜stellare’ con il confronto tra Brad Pitt e Sean Penn.

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION