direttore Paolo Di Maira

ANIMAZIONE/Il Pinocchio di D’Alò

di Monica Tasciotti


Un film in animazione su “Pinocchio” tutto italiano.
Sarebbe ora!
Il pilota – un vero e proprio cortometraggio – con i suggestivi disegni di Lorenzo Mattotti e la regia di Enzo d’Alò, prodotto da Lanterna Magica e Rai Fiction, ha già  vinto un meritatissimo premio al Festival di Annecy nel 2001, la manifestazione internazionale più prestigiosa nel settore dell’animazione.


 Dopo varie vicende, il regista della “Gabbianella e il gatto” “” film che fino all’avvento di “Winx Club” è stato l’unico lungometraggio animato italiano di grande successo al botteghino, dieci anni fa esatti – l’ha tirato fuori dal cassetto e portato a Potsdam, dove dal 5 all’8 marzo si è svolto il 10° Cartoon Movie.


Nuova compagine produttiva capitanata dalla Cometafilm e partner di qualità  in Francia, Belgio e Lussemburgo, per un progetto da 7,300 milioni di euro, sempre con la raffinata grafica di Mattotti, sceneggiatura dello stesso d’Alò e Umberto Marino, già  autori de “La Freccia Azzurra”, e ora le musiche di Lucio Dalla.

Pinocchio è stato uno dei 28 nuovi progetti proposti ai 500 produttori e distributori internazionali presenti al tradizionale appuntamento dedicato al finanziamento dei lungometraggi in animazione europei, edizione piuttosto soddisfacente per l’Italia dopo anni di progetti velleitari, numericamente irrilevanti o del tutto assenti.


Il Gruppo Alcuni di Treviso, cavalcando il consenso di pubblico della serie coprodotta con Rai Fiction arrivata alla terza stagione (attualmente in onda su Rai Due; è in produzione una quarta), ha presentato “I Cuccioli e il codice di Marco Polo”, lungo che ha ottenuto un finanziamento di 1,600 milioni di euro dal MiBAC, altri 600 mila da Eurimages sui 4,400 milioni previsti e la coproduzione di Grupo Edebé, importante editore spagnolo.

Nel film dei fratelli Manfio, i sei cuccioli cercano di fermare i piani diabolici di una maga cornacchia che vuole prosciugare i canali di Venezia trasformandoli in strade asfaltate.


 E’ già  uscito in Spagna “Donkey Xote” della Filmax (“El Cid”, “Il topolino Marty e la fabbrica di perle”), parodia in 3D del celebre romanzo di Cervantes coprodotto e ottimamente animato dai Lumiq Studios di Torino.
Venduto in una trentina di Paesi, il film non si è però ancora assicurato una distribuzione italiana.


Verso l’autunno sarà  invece la DNC a distribuire in circa 200 copie il film in 3D tratto dall’omonima serie di successo “Cacciatori di draghi”, che ha aperto la manifestazione organizzata da Cartoon, mentre la Bim porterà  in sala “I tre briganti” di Hayo Freitag, film sottoesposto alla Festa di Roma.


A Potsdam anche “Tidoms”, progetto in coproduzione con la Francia di Lumiq Studios e “Amici per sempre”, film per i più piccoli della torinese Enanimation tratto dalla serie tv e in arrivo la prossima primavera.


 “Amici per sempre”  è uno dei 10 film in produzione del fitto programma di Cartoon Movie che ha presentato un totale di 48 nuovi titoli di cui 10 completati.


 Infine, sempre a Torino Lanterna magica coproduce “Il segreto di Eleonora”, lungometraggio francese dal segno autoriale e piccolo budget che sarà  pronto a fine anno.

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION

Newsletter