ANIMAZIONE/Il cibo (sano) ci salverà

C’è anche un progetto della Zocotoco di Luisa Ranieri e Luca Zingaretti alla 28a edizione del Cartoon Forum, la piattaforma di coproduzione dedicata alle serie animate europee.
E’ “Food Wizards”, uno dei quattro titoli italiani presenti quest’anno fra gli 83 progetti inediti provenienti da tutta Europa a Tolosa, la bella “città rosa” che ospiterà per la sesta volta, dall’11 al 14 settembre, la manifestazione organizzata dall’associazione Cartoon di Bruxelles con il sostegno del programma Europa Creativa.

Un Forum che continua a crescere. Quest’anno il record riguarda ancora i paesi: in 23 hanno progetti in selezione.
Ma anche il numero dei partecipanti continua stabile la sua crescita con quasi 900 professionisti del settore che avranno l’opportunità di scoprire 470 ore di serie animate.
Inutile dire che la Francia conduce come sempre la selezione con 28 progetti, distaccando ampiamente tutti gli altri paesi. Seconda con nove titoli l’Irlanda, paese al quale era stato dedicato il focus lo scorso anno.
Terzo posto ex-aequo con cinque progetti ciascuno a Belgio e Polonia, paese quest’ultimo la cui industria dell’animazione ha mostrato un grande potenziale di crescita, e sul quale si accenderanno i ri ettori quest’anno.
Una formula, quella dell’omaggio a un paese, creata lo scorso anno al ne di mantenere l’attenzione sull’animazione di una nazione, come quando il Forum usava viaggiare in tutta Europa, ora che dal 2012 la manifestazione è ormai radicata in Francia.

Se lo scorso anno l’Italia ha segnato il suo minimo storico con un solo progetto, quest’anno arriva a Tolosa con quattro titoli (in quarta posizione insieme a Finlandia, Spagna e Regno Unito), tutti con il supporto della Rai.
La sana alimentazione è il tema di “Food Wizards”, progetto della società di produzione della coppia Ranieri-Zingaretti, la Zocotoco, e Evergreen Entertainment, consociata Usa interamente controllata dalla britannica Steve Walsh Productions, da un’idea della stessa Ranieri.
Protagonisti Ginny, Ham e PC: tre ragazzi che cercano un’avventura in una piccola città molto tranquilla.
Ma un giorno Essen, il nonno perduto di Ginny, ritorna con un segreto: è l’ultimo dei Maghi, magici guerrieri che salvano le persone con il cibo. Ma anche le Tossine e i Mostri del Metabolismo, sono tornati, e Essen ha bisogno di aiuto.
Attraverso il suo medaglione alimentare, Ginny, Ham e PC saranno trasportati all’interno dei corpi delle persone, dal cervello ai muscoli, combattendo le tossine con il cibo sano.
Ogni viaggio all’interno del corpo sarà una battaglia surreale: Guerrieri del cibo contro Nemici della salute.
Una sorta di “la vita incontra Harry Potter”, disegnata da un Miyazaki napoletano, Francesco Filippini, giovane autore premiato dalla prestigiosa Società degli Illustratori degli Stati Uniti d’America per il suo lavoro di art director nel cortometraggio
“The Loneliest Stoplight” del due volte candidato all’Oscar Bill Plympton
. Tornato a casa per realizzare il suo primo cortometraggio, “Simposio Suino in Re Minore”, in concorso agli ultimi David di Donatello, Filippini è ora al lavoro alla Mad Entertainment, la factory di “Gatta Cenerentola” (unico lungometraggio di animazione in concorso a Venezia 74, sezione Orizzonti), su questo nuovo progetto dedicato al target prescolare.

Ai bambini dai 7 ai 12 anni è invece indirizzato “Dragonero”, progetto di serie di 26 episodi da mezz’ora coprodotto con la Sergio Bonelli Editore, tratto dall’omonimo fumetto fantasy sul cacciatore di draghi creato dai lombardi Stefano Vietti e Luca Enoch.
Il personaggio del giovane Leonardo Da Vinci, già protagonista di due serie animate di Rai Fiction coprodotte e realizzate dal trevigiano Gruppo Alcuni, torna in “Leo Da Vinci”, nuovo progetto da 52 episodi di 13 minuti coprodotto proprio con la Polonia, che vede il giovane Leonardo a Firenze dove senza saperlo diventa una pedina in un complotto contro i Medici.
Sul genio rinascimentale da adolescente, arricchito dal restyling in cgi, è anche in produzione un film previsto per gli inizi del prossimo anno dal titolo “Leo Da Vinci – Missione Monna Lisa”, presentato allo scorso Marché du Film di Cannes (Videa Distribuzione) con un’anteprima di trenta minuti delle prime immagini.
“King’s Gang” (aka Federicus) è il titolo della romana Graphilm di Maurizio Forestieri.
Un progetto di serie di 26 episodi da mezz’ora per bambini di 6/8 anni con inserti live action, ambientato nella Sicilia medievale e ispirato alla vera gura di Federico II, dove il giovane re verrà aiutato da quattro ragazzi di oggi a combattere per la sua vita e la sua corona e salvare il mondo dall’oscurità.

 

CANCELLATO IL CARTOON D’OR/A DICEMBRE GLI EMILE AWARDS
Con la creazione dell’associazione “European Animation Awards” (EAA) guidata da Didier Brunner, Jean-Paul Commin, Peter Lord e alcuni altri professionisti europei, iniziativa sostenuta fin dall’inizio dall’associazione Cartoon di Bruxelles, il Cartoon Forum non ospiterà più il tradizionale Cartoon d’Or, il premio creato nel 1991 per promuovere i migliori cortometraggi europei animati.
“Non c’era nessun premio europeo per questa categoria in tutti quegli anni – spiega Marc Vandeweyer, direttore generale di Cartoon – I tempi stanno cambiando. Gli Emile Awards si terranno venerdì 8 dicembre a Lille per premiare le competenze dei professionisti europei in animazione in diverse categorie (non solo per i cortometraggi). Siamo molto felici che i primi premi Emile avranno luogo entro la fine di quest’anno. Per questa ragione, Cartoon ha deciso di sopprimere il Cartoon d’Or Award.
Non avrebbe senso avere due diversi premi europei per il miglior cortometraggio animato ed è meglio raggruppare tutti i premi europei durante una stessa serata”.

Nella sezione: Rivista