direttore Paolo Di Maira

ANIMATION BAND/Ulisse secondo De Crescenzo

di Ginevra Scuderi


Uno degli eroi più amati e conosciuti della mitologia greca, le cui mirabolanti avventure più volte hanno fatto la fortuna di film e sceneggiati (indimenticabile quello della Rai con Irene Papas del ’68) torna in tv per la prima volta in una serie di animazione.
“Ulisse” sarà  infatti il protagonista dell’omonimo cartone di Animation Band e Rai Fiction, attualmente in produzione.


L’Odissea tuttavia non è la sola base letteraria da cui gli sceneggiatori hanno tratto ispirazione.

“L’idea della serie è nata dal libro di Luciano De Crescenzo “Nessuno. L’Odissea raccontata ai lettori d’oggi” edito da Mondadori – spiega Marco Marcolini, produttore di Animation Band – anche se poi le storie sono state sviluppate in modo autonomo.
Non si tratta quindi della trasposizione del libro, anche perché non si poteva farne una serie per ragazzi da 26 episodi, visti anche i molti rimandi filosofici.
Però ne è venuto fuori un racconto coerente con la storia di Ulisse, fermo restando che è stato ampliato con avventure e personaggi nuovi, non presenti né in Omero né nel libro di De Crescenzo, facendone una versione ancora più epico-avventurosa rispetto al racconto originario”.


Filò, una ragazzina di circa 12 anni e Leo, di poco più grande, il più giovane dell’equipaggio di Ulisse, sono i due personaggi di fantasia introdotti nella storia che verrà  narrata in modo cronologico, onde evitare difficoltà  di comprensione da parte del target cui si rivolge (5-12 anni).
Invece del lunghissimo flashback in cui Ulisse narra le sue avventure al re dei Feaci, la vicenda si snoderà  infatti dalla fine della guerra di Troia fino al ritorno ad Itaca di Ulisse, delineato nel cartone come un pirata-Robin Hood dal carattere istrionico, un avventuriero romantico ispirato dai buoni sentimenti.
Nel testo omerico, inoltre, manca un forte antagonista di Ulisse.
Proteo, creatura marina dalle caratteristiche umanoidi che ha la possibilità  di prendere perfette sembianze umane, incarna questo ruolo. Ecco che quando l’ira di Poseidone, a cui Ulisse ha accecato il figlio Polifemo, si abbatte su Odisseo, il dio del mare trova in Proteo l’ideale alleato che contrasterà  Ulisse lungo tutto il periglioso ritorno a Itaca.


Per “Ulisse “” Il mio nome è Nessuno”, la presentazione ufficiale avverrà  al prossimo Mipcom, quando verrà  lanciato un nuovo progetto ispirato ad una serie di libri.


Tra gli altri titoli inediti di Animation Band, “Stellina”, serie italo-francese da 26 episodi da mezz’ora la cui produzione è appena terminata e “LMN’S”, serie italo-spagnola da 52 x 13′, pronta per la messa in onda a breve sulla Rai che coproduce entrambe le serie.

Articoli collegati

- Sponsor - spot_img

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -spot_img

INDUSTRY

- sponsor -spot_img

LOCATION

Newsletter