direttore Paolo Di Maira

ALTO ADIGE/La Siberia di Ferrara

Abel Ferrara ricreerà la tundra gelata in Alto Adige, per il suo nuovo lm, “Siberia” una co- produzione italo-tedesca, (fra Vivo Film e The Match Factory) che vede probabilmente Willem Dafoe come protagonista assieme a Isabelle Huppert e Nicolas Cage.
Fra le location, la vetta della Plose con i suoi 2.562 metri di altezza, il Passo delle Erbe, il rifugio Pederü nel Parco naturale Fanes – Sennes e Braies, il Passo di Valparola, l’Armentarola in Alta Badia, Plan – Gruppo di Tessa, il Passo di Monte Giovo, Terlano e l’antico valico alpino, il Passo delle Palade, nelle Alpi della Val di Non.
IDM Film Fund & Commission dell’Alto Adige sostiene la produzione del film con 500.000,00 Euro, parte dell’ultimo call del 2017, che finanzia anche altri 9 progetti (8 in fase di produzione, 1 in fase di pre-produzione).

Fra questi, il nuovo lavoro di Reinold Messner “Cerro Torre”, che la tedesca Riva Film girerà a Solda, in Val Venosta, ai piedi del massiccio montuoso dell’Ortles-Cevedale, con un contributo di 150.000,00 Euro, e la black comedy di Alessandro Angelini da titolo provvisorio “Abbi Fede” (350.000,00 Euro), remake italiano del famoso film danese “Le mele di Adamo” di Anders Thomas Jensen, e ambientata fra l’Altopiano del Renon, Bolzano e Bressanone.
“Abbi Fede” è il primo film di finzione della Greif Produktion di Bolzano, che collabora con l’austriaca Sigma Filmproduktion e l’italiana Cannizzo Produzioni.
Nel cast probabilmente Giorgio Pasotti, Marco D’Amore, Robert Palfrader e Kasia Smutniak.
Finanziate anche tre registe altoatesine: Maura Delpero con “Hogar” (62.000,00 Euro), produzione italo-argentina fra Disparte, Vivo Film e Campo Cine; Karin Duregger, autrice e regista del documentario “Die Soldatin des Kaisers – Das abenteuerliche Leben der Viktoria Savs” (titolo provvisorio) con l’austriaca WEGA-Filmproduktionsgesellschaft (55.000,00), e Evi Romen con “Hochwald” (titolo provvisorio), sostenuto in fase di sviluppo con 45.000,00 Euro, che ha come partner produttivo la viennese Amour Fou e il cui trattamento ha vinto il prestigioso “Carl Mayer Drehbuchpreis”.
Di origini altoatesine anche Gustav Hofer che, insieme a Luca Ragazzi, è al lavoro sul nuovo documentario “Dicktatorship” (titolo provvisorio), prodotto dall’italiana Doclab e sostenuto da IDM Film Fund & Commission con 34.000,00 euro per la produzione.
Completano il quadro dei progetti finanziati da IDM “Der Geldmacher” (titolo provvisorio) di Urs Egger, dramma storico prodotto dall’austriaca epo- film e il documentario “Dream big/Sogni in grande” (titolo provvisorio) diretto da Katia Bernardi e prodotto dalla casa GiUMa produzioni di Trento.

Articoli collegati

BASILICATA/Miracoli in VR

A fine novembre a Matera e dintorni avranno luogo le riprese del film in Virtual Reality “The 7 Miracles of Jesus” , girato attraverso...

ESERCIZIO/Il Giro dei Cinema

Il Giro dei Cinema: alla scoperta delle buone pratiche dei cinema d'essai attraverso un viaggio in 42 sale italiane

Cinema&Video International n.179

Il numero di ottobre 2020 è distribuito al MIA di Roma e sulla piattaforma di MIPCOM Online+
- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

FILM SCHOOL NETWORK / Al via il meeting internazionale delle Scuole di Cinema

Si svolgerà dal 4 al 6 dicembre online la seconda edizione di Film School Network, l’evento di networking e proiezioni dedicato alle scuole di cinema europee, organizzato dalla casa di produzione lucchese Metropolis, che dal 2015 si occupa anche di formazione con la sua Accademia di Cinema Toscana.

BIENNALE COLLEGE / Prima candidatura all’Oscar

Prima Candidatura all'Oscar per un film di Biennale College: "This is not a Burial,It's a resurrection" (Lesoto). Annunciati i 4 progetti che diventeranno film di questa 9 edizione. Fra questi, "La Tana" dell'italiana Beatrice Baldacci

WEB FESTIVAL / Al via il Digital Media Fest online

Si svolgerà dal 30 novembre e terminerà il 2 dicembre, con una formula interamente digitale il Digital Media Fest, il festival creato e diretto da Janet De Nardis: 3 giorni di webserie, cortometraggi e vertical video provenienti da oltre 30 Nazioni.
- sponsor -

INDUSTRY

FILM SCHOOL NETWORK / Al via il meeting internazionale delle Scuole di Cinema

Si svolgerà dal 4 al 6 dicembre online la seconda edizione di Film School Network, l’evento di networking e proiezioni dedicato alle scuole di cinema europee, organizzato dalla casa di produzione lucchese Metropolis, che dal 2015 si occupa anche di formazione con la sua Accademia di Cinema Toscana.

BIENNALE COLLEGE / Prima candidatura all’Oscar

Prima Candidatura all'Oscar per un film di Biennale College: "This is not a Burial,It's a resurrection" (Lesoto). Annunciati i 4 progetti che diventeranno film di questa 9 edizione. Fra questi, "La Tana" dell'italiana Beatrice Baldacci

DIVERSITY MEDIA AWARDS / Berry Bees miglior serie kids

"Berry Bees", una coproduzione internazionale di Atlantyca con SLR Productions, Telegael e Studio Cosmos-Maya con la partecipazione di Rai Ragazzi e NINE Network, è stata premiata come Miglior Serie Kids dell’anno ai Diversity Media Awards 2020
- sponsor -

LOCATION

LOMBARDIA /Come rilanciare la Film Commission

La necessità e l’urgenza di riformare e rilanciare la Lombardia Film Commission è stato oggetto del convegno No signal? Audiovisivo lombardo, una nuova film commission come motore del rilancio, organizzato dal raggruppamento Cinema e Audiovisivo di Cna Lombardia e a cui hanno partecipato istituzioni, associazioni, operatori. Gli interventi di Curti, Priarone, Maselli, Ippoliti, Dell'Acqua, Del Corno, Masotina, Pedote, Bocca Gelsi, Trivellini

PIEMONTE / 5 progetti sostenuti dal Film Tv Fund

Il nuovo film di Davide Ferrario, "Tutto qua” (titolo provvisorio) le cui riprese si stanno concludendo a Torino, è uno dei cinque titoli che beneficerà del contributo el Bando POR FESR "Piemonte Film Tv Fund". Sostenuti anche per Indyca, IIF, Casa delle Visioni e Viola Film

CORTI / Ça Tourne! il nuovo concorso di F.F.C. Vallée d’Aoste

“ÇA TOURNE!”: c'è tempo fino al 9 dicembre per partecipare al concorso di idee finalizzato alla realizzazione di cortometraggi bandito da Fondazione Film Commission Vallée d’Aoste e rivolto a professionisti residenti o domiciliati in Valle d’Aosta, imprese, associazioni culturali e fondazioni valdostane o che abbiano sede legale od operativa sul territorio regionale