ALTO ADIGE/Dal Service alla Produzione

 Echo Film ha ottenuto il finanziamento alla produzione della BLS (580 mila euro) per “Unter Null” , (“Sotto Zero”), blackcomedy diretta da Rolf Lyssy , un progetto di coproduzione con la Cobra Film di Zurigo. Il budget del film è di circa 2 mln di euro.

“Noi saremmo il partner minoritario, ma il finanziamento non è ancora chiuso, stiamo aspettando di vedere se arriveranno i fondi dalla Svizzera, si dovrebbe sapere verso maggio o giugno. Se tutto andrà bene inizieremo la produzione entro fine anno.” Lo anticipa Philipp Moravetz, giovane produttore e fondatore della società di produzione altoatesina assieme a Karl Baumgartner, titolare della tedesca Pandora Film, Andreas Pichler, regista di film documentari, e Georg Tschurtschentaler, producer berlinese.
Nata da circa un anno Echo Film sarà a Berlino al Coproduction Market, “ci ha invitati la BLS assieme ad altri produttori altoatesini per metterci in contatto con gli altri produttori che vengono a Berlino.”

Fra i progetti che la società sta sviluppando, ci sono varie possibili coproduzioni con la Germania: “Spiral” è un film drammatico che la regista tedesca Hana Geißendorfer sta scrivendo (il progetto ha ottenuto il finanziamento allo sviluppo dalla BLS).
“Questa è una storia particolarmente adatta ad essere girata in Alto Adige, -continua Moravetz-, racconta infatti l’amicizia fra due ragazzine che si sviluppa nel mondo del pattinaggio su ghiaccio, e può essere ambientata in un paese grande o in una piccola cittadina di provincia. L’ha scoperta Andreas Pichler al Torino Film Lab del 2011. Hana verrà in Alto Adige in febbraio, per i sopralluoghi, poi un aiuto ci verrà da Baumgarten che conosce il mondo tedesco.”

Sempre da un laboratorio di sceneggiatura, e precisamente da Racconti #1, lo script lab ideato dalla BLS proprio per stimolare la scrittura di storie ambientate in Alto Adige, viene “Zweitland”, progetto di film (vincitore del lab) di cui Michael Kofler sta scrivendo la sceneggiatura.
“In questo caso abbiamo ottenuto un fondo dall’ufficio per la cultura tedesca dell’Alto Adige, visto che si tratta di un film sulla storia recente (il terrorismo degli anni 60) in Alto Adige, che si presterebbe ad una coproduzione con la Germania o con l’Austria”.

In attesa che partano i progetti, Echo Film continua nella sua attività di service: “Fra fine febbraio e inizio marzo gireremo la seconda parte di un progetto austriaco della KGD, “Blink” , conferma Moravetz.

 

 

 

Nella sezione: Luoghi&Locations