direttore Paolo Di Maira

ALTO ADIGE / 9 progetti sostenuti da IDM

Nove progetti (in fase di produzione o pre-produzione) sostenuti per 71 giorni di riprese previsti in Alto Adige: questi i risultati della 3a e ultima call del 2020 di IDM Film Fund & Commission.

Tre i progetti italiani in produzione sostenuti: il lungometraggio “Rispet” (titolo provvisorio) scritto da Raffaele Pizzati Sertorelli e Cecilia Bozza Wolf, quest’ultima coinvolta anche per la regia, e prodotto dalla Stefilm International di Torino; la co-produzione italo-slovacca (fra Bagarre Film e Peter Kerekes s.r.o) di “Personal”, titolo provvisorio del nuovo documentario di Carmen Trocker, che racconta il dietro le quinte in un hotel sulle Dolomiti, esplorando il lavoro del personale attraverso Olga e Camelia, due lavoratrici di un albergo a Ortisei, e  “Sisters” (titolo provvisorio), lungometraggio di Linda Olte, prodotto da Albolina Film di Bolzano con la casa lettone Fenixfilm, storia di due sorelle che vivono in un orfanotrofio e che vengono adottate da una famiglia americana.

Riceve un finanziamento alla produzione anche”Das Fliegende Klassenzimmer”, family di Carolina Hellsgård, adattamento moderno del romanzo La classe volante di Erich Kästner, che vede protagonisti quattro giovani amici nel collegio di Kirchberg. Il film, prodotto dalla UFA Fiction di Postdam, in co-produzione con la Warner Bros. Entertainment di Amburgo, sarà girato tra San Candido, Dobbiaco, Silandro e Burgusio. Carolina Hellsgård è una dei partecipanti di RACCONTI#8, il laboratorio di sceneggiatura organizzato da IDM.
E ancora, “Schnee” (titolo provvisorio) di Barbara Albert ed Esther Rauch, una serie TV mistery thriller, finanziata da IDM già in fase di sviluppo, che aveva partecipato al Co-Production Market della scorsa Berlinale. È prodotta dall’austriaca Witcraft Filmproduktion in co-produzione con la tedesca handwritten Pictures, e sarà girata tra Corvara, Maso Corto e il ghiacciaio della Val Senales.  
Infine, fra Merano e i suoi dintorni la Letterbox Filmproduktion di Amburgo, in co-produzione con la tedesca Amalia Film, ambienterà alcune sequenze della serie TV “Herzogpark” (titolo provvisorio) diretta da Jochen Alexander Freydank, incentrata sull’incontro tra quattro donne: una cameriera, e tre ricche signore che hanno appena fallito un tentativo di omicidio.

3 invece sono i progetti che ricevono un finanziamento da IDM in fase di pre-produzione: “Vermiglio” (titolo provvisorio) è l’opera seconda della regista altoatesina Maura Delpero che lo scorso anno ha esordito con “Maternal” (Hogar). Come nel primo film anche in questo secondo progetto, che la vedrà impegnata sia nella scrittura che nella regia, Delpero racconta alcune storie al femminile ambientate in un piccolo villaggio nascosto tra le montagne, tra il 1944 e il 1945. A produrre il film è la Cinedora di Bologna. Beneficeranno di un sostegno allo sviluppo anche due documentari, entrambi prodotti da società con sede a Merano: “South Tyrol: The Last Redoubt” (titolo provvisorio) prodotto da Enrosadira Pictures per la regia di Aaron Young e “Ciao Ciao aus Tokio” (titolo provvisorio) prodotto dalla società Ammira per la regia di Martin Telser.

Le nuove scadenze previste per il 2021 entro cui è possibile presentare domanda per il sostegno del Fondo di 5 milioni di euro gestito da IDM Film Fund & Commission dell’Alto Adige sono le seguenti:

1a call: 26 gennaio 2021 

– 2a call: 4 maggio 2021 

– 3a call: 21 settembre 2021 

Articoli collegati

- Sponsor -

FESTIVAL - MARKET

- sponsor -

INDUSTRY

- sponsor -

LOCATION